Consigli Fantacalcio: guida ai portieri 2018-2019

consiglia portieri fantacalcio 2018 2019
consiglia portieri fantacalcio 2018 2019

Una lista aggiornata di suggerimenti sui portieri da prendere (e quelli da evitare) all’asta di fantacalcio dell’imminente stagione 2018-2019 di Serie A. Studiando le griglie, a parte le squadre della stessa città, un’alternanza perfetta di partite in casa e in trasferta ce l’hanno Fiorentina ed Empoli, Chievo e Cagliari, Parma e Spal. Ma occhio a non farne l’unico criterio di valutazione.

Ma serve veramente, il portiere al fantacalcio?

Sì, ma intendiamoci sul portiere: per vincere un torneo di fantacalcio ne basta uno bravo, non per forza il migliore. Deve prendere buoni voti e non subire troppi gol. Poi dipende, come sempre: se davanti pescate le due punte che faranno gol a secchiate, può anche bastare un portiere mediocre. Ma in questo reparto è buona norma cercare comunque di fare acquisti intelligenti possibilmente senza svenarsi con i crediti.

Lo strumento più utile per la valutazione dei portieri è lo schema relativo alle alternanze tra le partite giocate in casa e quelle giocate in trasferta, considerando ogni singola coppia di squadre. E ovviamente, salvo rarissimi casi, prendere portieri di tre squadre diverse è quasi sempre o una mossa troppo dispendiosa o una mossa stupida.

( → Consigli Fantacalcio: guida ai difensori 2018-2019 )

La griglia dei portieri del fantacalcio 2018-2019

Il vantaggio di prendere portieri di due squadre di una stessa città – Milan e Inter o Juventus e Torino, per esempio – è che almeno uno dei due giocherà in casa. E come noto si tratta di una condizione ambientale favorevole, in cui il portiere prende mediamente meno gol. Non è sempre possibile riuscirci. Prima di tutto perché in un fantacalcio a 8 squadre, per esempio, in molti puntano sulle due o tre coppie migliori, alzando notevolmente i prezzi. E poi perché, una volta preso il primo portiere, non è affatto detto che gli avversari “mollino” facilmente la presa sull’altro (tanto più se sanno che quel portiere è l’obiettivo residuo di un avversario).

La griglia mostra il numero di volte in cui almeno una delle due squadre incrociate gioca in casa, su un totale di 38 giornate.

(La griglia è ordinabile cliccando sul nome della squadra nella riga azzurra)
[lt id=”2″]

Alcune alternanze perfette tra partite in casa e partite in trasferta si verificano nel caso di squadre secondarie, e sono da tenere in considerazione. Non giocheranno mai in trasferta nella stessa giornata il Cagliari e il Chievo, l’Empoli e la Fiorentina, il Parma e la SPAL. Le alternanza tra squadre della stessa città sono quelle note e invariate dalla stagione scorsa: Genoa-Sampdoria, Inter-Milan, Juventus-Torino e Lazio-Roma.

( → Consigli Fantacalcio: guida ai centrocampisti 2018-2019 )

Consigli e valutazioni generali

Juventus, Torino, Atalanta

Per la prima volta dopo tantissimi anni questa sarà la prima asta di fantacalcio in cui non si sentiranno rilanci immediati per Gianluigi Buffon, che ha lasciato la Juventus ed è passato al Paris Saint-Germain. Potrebbe essere l’anno buono per prendere il portiere della squadra campione d’Italia a un prezzo non eccessivo. Wojciech Szczesny sarà il titolare, ma in caso va preso anche il secondo portiere: Mattia Perin. Già nella passata stagione Massimiliano Allegri ha alternato spesso i portieri anche in campionato. Ma quantomeno – dettaglio per niente secondario – in conferenza stampa ha sempre dichiarato in anticipo quale portiere avrebbe giocato titolare.

Se non riusciste a prendere Salvatore Sirigu del Torino, otterreste un’alternanza comunque accettabile prendendo Etrit Berisha dell’Atalanta: saranno soltanto due le partite che Juventus e Atalanta giocheranno contemporaneamente in trasferta. Berisha è un portiere da tenere in considerazione in ogni caso. Nella passata stagione l’Atalanta ha subìto soltanto 18 gol in casa ed è stata una tra le migliori difese del campionato. La partenza di Mattia Caldara è pesante, ma è rimasta la garanzia dell’allenatore Gian Piero Gasperini e di una squadra che difende a memoria.

( → Consigli Fantacalcio: guida agli attaccanti 2018-2019 )

Bologna, Genoa, Fiorentina

Altre due squadre che giocheranno con dei moduli molto difensivi e che in casa potrebbero subire pochi gol sono il nuovo Bologna di Filippo Inzaghi e il Genoa di Davide Ballardini. Su Federico Marchetti, che non gioca da tanto tempo, nutrire qualche dubbio in merito alla sua forma fisica è legittimo. Lukasz Skorupski è forte ed è cresciuto molto sotto la guida del bravo preparatore dei portieri della Roma Marco Savorani. Poi c’è la Fiorentina: ha mantenuto l’ossatura della squadra dello scorso anno, che nel girone di ritorno aveva subìto pochi gol. Ha un nuovo portiere, il giovane diciannovenne Alban Lafont, di cui già si dice un gran bene.

Per chi vuole spendere poco o rischiare

Se siete di quelli che meno si spende per i portieri meglio è, badate quantomeno a prenderne due con alternanza assoluta o quasi. La soluzione migliore e teoricamente meno dispendiosa potrebbe essere quella Skorupski-Marchetti, con Radu terzo portiere, visti i dubbi sulla tenuta fisica di Marchetti.

Per chi vuole andare sul sicuro, meglio puntare sul trio Szczesny-Perin-Sirigu o Szczesny-Perin-Berisha. Chi preferisce rischiare può provare a prendere Lafont della Fiorentina, squadra che ha un’alternanza assoluta con l’Empoli e solo due partite in casa in contemporanea col Genoa.

Da evitare in ogni caso in questa stagione sono i portieri di Chievo, Frosinone, Parma, Spal, Sassuolo e Udinese.