Russian Premier League: Ural Ekaterinburg-FK Krasnodar, Zenit San Pietroburgo-Arsenal Tula e Lokomotiv Mosca-Spartak Mosca (sabato)

Seconda giornata della Russian Premier League. Spazio ai pronostici sulle partite in programma sabato: Ural Ekaterinburg, Zenit San Pietroburgo e Lokomotiv Mosca sfidano rispettivamente FK Krasnodar, Arsenal Tula e Spartak Mosca.

URAL EKATERINBURG – FK KRASNODAR | sabato ore 13:00

Entrambe le squadre sono ancora a zero punti, dopo la prima giornata della Russian Premier League 2018-2019.

L’Ural Ekaterinburg ha clamorosamente perso per 1-0 contro l’Anzhi, che era retrocesso in seconda serie ed è stato ripescato al posto dell’Amkar Perm, recentemente fallito: anche il club di Makhachkala, comunque, è in grandissima difficoltà dal punto di vista economico e ha dovuto cedere numerosi calciatori.

L’FK Krasnodar ha incassato una sconfitta più accettabile, arrivata per mano del Rubin Kazan, che ha un bel potenziale offensivo e si è imposto per 2-1: il gol segnato al 31′ da Fedor Smolov – secondo miglior marcatore della scorsa edizione del massimo campionato russo, con quattordici reti – non è bastato alla squadra allenata da Murad Musaev, punita da una doppietta di Sardar Azmoun.

Il pronostico

Dopo aver deluso moltissimo contro l’Anzhi Makhachkala, l’Ural Ekaterinburg potrebbe avere nuovi problemi. L’FK Krasnodar riuscirà verosimilmente a uscire imbattuto da questo match e a realizzare almeno un gol.

Le probabili formazioni di Ural Ekaterinburg-FK Krasnodar

URAL EKATERINBURG (4-1-4-1): Godzyur; Kulakov, Balazic, Bryzgalov, Merkulov; Emelyanov; Dimitrov, Bicfalvi, Egorychev, El Kabir; Iljin.
FK KRASNODAR (4-2-3-1): Kritsyuk; Stotskiy, Martynovich, Spajic, Ramirez; Gazinskiy, Kaboré; Claesson, Pereyra, Mamaev; Smolov.

PROBABILE RISULTATO: 1-2

ZENIT SAN PIETROBURGO – ARSENAL TULA | sabato ore 15:30

Lo Zenit ha cominciato il proprio cammino in questa edizione della Russian Premier League con una preziosa vittoria per 2-0 ai danni dello Yenisey. La formazione attualmente allenata da Sergey Semak – tecnico subentrato a Roberto Mancini, la cui esperienza sulla panchina del club di San Pietroburgo è durata una sola stagione – sta cercando di rilanciarsi, dopo aver vissuto un periodo complicato.

Semak può contare su una rosa decisamente ampia. Tanti calciatori, che non rientravano nel progetto tecnico di Mancini ed erano stati prestati ad altre squadre, sono tornati alla base: si tratta di Hernani, Robert Mak, Christian Noboa, Luis Neto, Oleg Shatov, Luka Djordjevic, Evgeny Chernov e soprattutto Artem Dzyuba, attaccante che si è messo in luce in occasione dei recenti Mondiali e ha disputato la seconda parte della scorsa annata calcistica con la maglia dell’Arsenal Tula, prossimo avversario dello Zenit.

Oltre a Dzyuba, l’Arsenal Tula ha perso anche Ivan Novoseltsev, Igor Obukhov, Habib Maïga e Stoppila Sunzu, altri calciatori che erano arrivati a titolo temporaneo. Inoltre, Ilia Maksimov, Federico Rasic, Igor Shevchenko e Alexandru Bourceanu sono andati via a parametro zero. I nuovi innesti sono stati pochi e di livello non altissimo, perciò la salvezza non sarà un obiettivo semplice da centrare.

Il pronostico

Lo Zenit San Pietroburgo dovrebbe ottenere una vittoria, chiudere in vantaggio già il primo tempo e segnare più di un gol contro l’Arsenal Tula.

Le probabili formazioni di Zenit San Pietroburgo-Arsenal Tula

ZENIT SAN PIETROBURGO (4-3-3): Lunev; Smolnikov, Ivanovic, Mevlja, Nabiullin; Noboa, Paredes, Kuzyaev; Mak, Dzyuba, Shatov.
ARSENAL TULA (4-5-1): Levashov; Kombarov, Grigalava, Belyaev, Khagush; Tkachev, Gorbatenko, Berkhamov, Causic, Aleksandrov; Kangwa.

PROBABILE RISULTATO: 3-1

LOKOMOTIV MOSCA – SPARTAK MOSCA | sabato ore 18:00

Grande attesa per questa sfida tra due squadre della città di Mosca, pronte a dar vita a un derby interessante.

La Lokomotiv ha vinto la scorsa edizione della Russian Premier League: è stata protagonista di uno splendido percorso e ha saputo finalmente tornare a conquistare il titolo nazionale, a quattordici anni di distanza dall’ultima volta. La squadra guidata in panchina da Yuri Semin appare tuttora decisamente solida a livello difensivo, ma non brilla in fase di possesso palla: non è un caso che stia cercando di ingaggiare un nuovo centravanti.

Anche lo Spartak – allenato da Massimo Carrera, tecnico molto preparato dal punto di vista tattico – punta soprattutto su una buona organizzazione e su un’adeguata copertura degli spazi: pochi giorni fa, una rete realizzata da Samuel Gigot gli è bastata per battere l’Orenburg e partire bene nell’attuale edizione del massimo campionato russo.

Il pronostico

Sarà presumibilmente un derby intenso e agonisticamente valido, ma poco spettacolare. I gol potrebbero essere non più di due.

Le probabili formazioni di Lokomotiv Mosca-Spartak Mosca

LOKOMOTIV MOSCA (4-2-3-1): Guilherme; Ignatjev, Corluka, Kvirkvelia, Rybus; Denisov, Barinov; Farfan, Al. Miranchuk, Fernandes; Eder.
SPARTAK MOSCA (4-3-3): Maksimenko; Eshchenko, Gigot, Bocchetti, Kombarov; Zobnin, Fernando, Glushakov; Promes, Zé Luis, Tashaev.

PROBABILE RISULTATO: 1-1