Sinner, più Braccini e meno braccino: il piano estivo non fa una piega

Sinner, la programmazione estiva non può in alcun modo prescindere da questo: deve farlo, se vuole essere il migliore.

Ha la testa e pure i colpi. Ll’ambizione e la grinta che servono per portarsi al vertice del ranking non gli mancano. Di carte vincenti in mano Jannik Sinner ne ha parecchie, ma gli esperti sono sostanzialmente d’accordo sul fatto che sia giunto il momento che l’altoatesino si dedichi a colmare quell’unica lacuna che “macchia” il suo identikit.

Sinner
Instagram

Non è raro – ma statisticamente, per fortuna, non capita sempre – che il giovane numero uno d’Italia s’inceppi un po’ quando s’imbatte nei top player. Gli viene il “braccino”, come si dice in gergo e come è accaduto, guarda caso, durante la partita che ha disputato a Wimbledon contro Novak Djokovic.

Ha lasciato che il serbo recuperasse una partita che sembrava ormai conclusa – Sinner era avanti di 2 set – ed è stato come se, ad un certo punto, la paura del campionissimo lo abbia paralizzato. Ed è questo, a detta di molti, lo scoglio da arginare prima di saltare. Di saltare sul podio del ranking Atp, s’intende.

Sinner, il suo asso nella manica ha i capelli biondi

Sinner
Instagram

Ma giacché si parla di braccino, non possiamo non sottolineare l’esistenza di un altro problema: il nativo di Sesto Pusteria, diciamocelo, non ha proprio un fisico bestiale. Anzi, ci si chiede da dove tiri fuori tutta quella forza, considerando che è piuttosto esile. Quasi gracile, ci vogliamo. E se già così fa magie, immaginiamo di quali meraviglie sarebbe capace se solo si irrobustisse un po’.

Sinner sa che il momento di lavorare sul fisico è arrivato. Che non può più rinviare. Lo farà presumibilmente nel corso dell’estate, sebbene resti inteso che non si dedicherà solo a questo. Perché se è vero che il suo braccino ha bisogno di qualche miglioria, sul fronte Braccini va tutto alla grande e deve stare ben attento, adesso come non mai, a non sciupare tutto.

I suoi fan più fedeli non hanno potuto fare a meno di notare che Sinner si è rimesso in carreggiata nell’esatto momento in cui ha rimesso ordine nella sua vita sentimentale. Da quando lui e la bella Maria – che di cognome fa Braccini, appunto – sono tornati insieme, la classifica è tornata a sorridergli e i suoi risultati sono stati strabilianti. Che sia lei il suo asso nella manica?