F1, test finiti in Bahrain: tutti i voti della Gazzetta alle nuove vetture

F1, le vetture hanno terminato i test e tra sette giorni saranno in pista per il primo GP del 2022: tutti i voti della Gazzetta.

Tra sette giorni, a quest’ora, gli appassionati della Formula 1 saranno già su di giri. Alle 16 in punto del 20 marzo avrà inizio, infatti, il Mondiale del 2022. Il punto di partenza sarà il circuito di Sakhir: 5mila 412 metri di curve, adrenalina e rettilinei che garantiranno una sfida all’ultimo brivido.

F1
©️LaPresse

Venerdì 18, dalle 13 alle 14 e dalle 16 alle 17, ma anche sabato, sempre a partire dalle 13, si terranno le prove libere. Alle 16 della “vigilia” toccherà, invece, alle qualifiche. Ogni singolo appuntamento dell’attesissimo Gran Premio 2022 del Bahrain sarà trasmesso in diretta su Sky.

Non è ancora il momento di pronosticare chi vincerà al termine di una stagione che si preannuncia agguerritissima. Ma la Gazzetta dello Sport ha già le pagelle pronte: dopo aver seguito i test nel Golfo Persico, ha difatti dato i voti alle varie vetture in gara. Scopriamo, allora, come sono messe le varie scuderie.

F1, Ferrari e Red Bull partono col botto

F1
©️LaPresse

L’entusiasmo è alle stelle in casa Ferrari, che si becca un bel 9 da parte del quotidiano sportivo. Grandi progressi sono stati fatti, a quanto pare, sul fronte dell’affidabilità e dei tempi. Mezzo voto in meno per Red Bull, competitiva come non mai grazie ad alcune modifiche innovative delle quali non tarderemo a vedere i frutti.

Passa i test con la media del 7 Alphatauri, che secondo la Gazzetta può aspirare al ruolo di leader dietro le tre big. Si becca 6.5 la Mercedes, le cui prestazioni in fase di test sono state ben al di sotto delle aspettative. Stesso voto per Alpine, la cui guidabilità non risulta essere ancora al top.

Ha raggiunto la sufficienza anche Haas, ancora alle prese con qualche problema di affidabilità. La Gazzetta rimanda infine Alfa Romeo e Aston Martin con 5.5: la prima ha percorso troppi pochi chilometri, mentre la seconda ha fatto qualche progresso ma continua ad arrancare. Il “premio” di Cenerentola della F1 va alla Williams, che deve accontentarsi di un misero 5, non avendo fatto il salto di qualità auspicato. Si posiziona a pari “merito”, dulcis in fundo, la McLaren, che è parsa arrugginitissima.