Sinner o Berrettini? Il regolamento è impietoso: quando scatta l’ora X

Sinner
©️LaPresse

Sinner, il regolamento delle Nitto Atp Finals 2021 parla chiaro: ecco fino a che ora Berrettini può comunicare la sua decisione. 

Matteo Berrettini se la sta prendendo un po’ comoda. Segno che non vuole – comprensibilmente – mollare l’osso. L’esito degli esami strumentali, cui si è sottoposto per verificare l’entità dell’infortunio all’addome, dovrebbe ormai essere noto. Ciò nonostante, il tennista e il team medico si sono presi del tempo per decidere cosa sia meglio fare.

Leggi anche: Berrettini, il verdetto tarda ma gli indizi fioccano: ormai è chiaro

La “sentenza” che stabilirà se l’avventura di Berrettini alle Finals debba finire o meno è attesa in mattinata. Ma potrebbe anche tardare, alla fine, visto e considerato che già il pomeriggio di ieri, che pure era parso determinante in tal senso, è trascorso senza che sia trapelato nulla di certo. Con migliaia di tifosi, e non solo, letteralmente appesi a un filo.

Ma se c’è qualcuno in bilico quello è senz’altro Jannik Sinner, che a meno di dodici ore dal match serale non sa ancora se tocchi a lui giocare o meno. Ma tant’è: se Matteo e il suo team stanno tergiversando è perché, evidentemente, ci sono buone probabilità che il tennista romano possa entrare in campo senza troppi problemi.

Tocca a Sinner? Ecco quando lo sapremo

Sinner
Jannik Sinner ©️Getty Images

Il regolamento delle Nitto Atp Finals 2021, d’altro canto, non è dalla sua parte. C’è una ragione ben precisa, infatti, se il numero 7 del mondo sta pensando al da farsi senza affrettarsi troppo. Ha tempo fino a 5 minuti prima della gara contro Hubert Hurkacz per decidere se giocare o meno.

Sebbene giuridicamente sia concesso tergiversare così a lungo, va da sé che Matteo si pronuncerà molto prima di allora. Non fosse altro, appunto, per dare a Jannik Sinner la possibilità di prepararsi psicologicamente e di arrivare pronto all’appuntamento contro l’avversario polacco.

Molto probabilmente, Berrettini stamattina si starà sottoponendo ad ulteriori controlli volti a fare luce sul suo stato di salute. E solo una volta che il quadro sarà finalmente completo sapremo se stasera, alle 21, potremo tornare a fare il tifo per lo sfortunato guerriero che tante emozioni ci stava regalando nel match contro Zverev.