Se ne hai comprato una nel 2020, questo bonus da 750 euro spetta anche a te

Bonus da 750 euro, il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale: tutto quello che devi sapere per richiederlo e ottenerlo. 

Il decreto risale al 21 settembre scorso, ma è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo 3 giorni fa, ossia il 29 ottobre. Il bonus bici e monopattini elettrici entra dunque nella sua fase attuativa, con regole ben definite che contribuiranno a gestire l’accesso al credito d’imposta d parte degli aventi diritto.

Leggi anche: Cashback a sorpresa: se paghi con Whatsapp il rimborso è tuo

Il bonus in questione, così come voluto dal ministero dell’Economia, non è destinato proprio a tutti. Potrà usufruirne solo chi, nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, abbia effettuato l’acquisto di un articolo che rientri nella fascia di prodotti interessata dall’incentivo in questione.

Il bonus riguarda le biciclette, sia elettriche che tradizionali e i monopattini elettrici, ma non solo. Copre anche, qualora presenti e dimostrabili, le spese relative agli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblico e ai servizi di mobilità elettrica. In tal caso, sono ammessi quelli in condivisione e anche quelli sostenibili.

Bonus bici e monopattini, le regole in Gazzetta Ufficiale

Bonus
Pixabay

L’occasione è ghiotta. Sono tantissimi, infatti, i cittadini italiani che preferiscono, da qualche tempo a questa parte, i mezzi green. Ecco spiegato, quindi, perché si preveda che ci sia un boom di richieste per il bonus in questione.

Le regole pubblicate in Gazzetta Ufficiale illustrano, in particolar modo, le modalità d’accesso al credito d’imposta. Per l’anno 2020, il limite massimo di incentivi fissato dal governo è pari a 5 milioni di euro. È stato stimato che ogni cittadino avente diritto al bonus bici e monopattini riceverà 750 euro circa.

Il credito d’imposta spetta a chi, contestualmente all’acquisto di un veicolo, sia nuovo che usato, abbia provveduto a rottamarne uno vecchio. La somma percepita sarà utilizzabile entro 3 anni, a partire appunto dall’anno di acquisto della bici o del monopattino, e dunque dal 2020.