Diritti tv Serie A, mossa disperata di Sky: la proposta a Dazn

Diritti tv Serie A
(Pixabay)

Diritti tv Serie A, Sky cerca di rimettersi in carreggiata. Ecco cosa ha proposto ed offerto a Dazn in vista del prossimo campionato.

Sbagliava chi credeva che i giochi fossero ormai fatti e che la storia dei diritti tv della Serie A fosse ormai conclusa. La questione è tutt’altro che conclusa e lo dimostra il fatto che Sky stia tentando il tutto per tutto per rimettersi in gioco e non fare da “tappezzeria”. L’ultima mossa del colosso, in effetti, ha lasciato tutti di sasso.

Leggi anche: Euro 2020, la mascotte dell’Italia ha fatto breccia sugli amanti dei cani

Sky ha avanzato alla sua concorrente più spietata, ossia Dazn, una proposta “indecente”. Ha messo sul tavolo mezzo miliardo, come riferisce il Sole 24 Ore, in cambio di un “piccolissimo” favore. Ha chiesto a Dazn, cioè, di mettere a disposizione sul suo canale satellitare e su Sky Q le 7 partite che la tv in streaming si è accaparrata per il triennio 2021-2024.

L’azienda per cui lavora Diletta Leotta continuerebbe quindi a mettere il suo marchio e il suo staff al servizio della Serie A, mentre Sky veicolerebbe questo prodotto su satellite. E sarebbe, in questo caso, la sola a farlo.

Diritti tv Serie A, cambia di nuovo tutto?

Dazn
(Getty Images)

Restano, in ogni caso, moltissimi nodi da sciogliere. Sempre ammesso, ovviamente, che Dazn decida di accettare i 500mila euro e di far contenta Sky. È da capire, innanzitutto, come dovranno muoversi gli abbonati della pay tv. L’ipotesi più accreditata è che debbano pagare una quota a Dazn, così com’è stato in passato, ma non è ancora detto.

Bisogna vedere, soprattutto, come reagirà Tim nel caso in cui l’affare dovesse andare in porto. Le due parti avevano siglato una partnership esclusiva tale che Tim fosse l’unica a poter distribuire gli abbonamenti. Le clausole dell’accordo non sono note, ma non è da escludersi che il Timbox di Timvision sia l’unico decoder abilitato alla trasmissione dei match di Serie A.

L’ultima parola, ad ogni modo, spetta solo ed esclusivamente a Dazn. Il verdetto dovrebbe arrivare prima che gli Europei entrino nel vivo, per cui è questione di ore. Nessuna dichiarazione è stata ancora lasciata in questo senso, perciò non è assolutamente possibile fare previsioni di alcun tipo.