Euro 2020, le favorite principali come vincitrici dei gruppi

Euro 2020
La coppa Henri Delaunay (Getty Images)

Euro 2020, sei possibili prime classificate per altrettanti gironi. Analizziamo chi ha maggiori chance di vincere il proprio gruppo. 

Ci siamo: il gran ballo sta per avere inizio. Euro 2020 si è fatto attendere. Originariamente previsto un anno fa, è stato rinviato di 365 giorni nella speranza che la pandemia allentasse la morsa. Ma, nonostante si giochi nel 2021, il nome della manifestazione, come già ampiamente spiegato in altre occasioni, resterà immutato. Ed è tutto pronto per la gara inaugurale, il cui calcio d’inizio avverrà venerdì prossimo proprio in Italia, allo stadio Olimpico di Roma: in campo gli Azzurri contro la Turchia.

La nazionale di Roberto Mancini, inserita nel girone A, si candida come possibile outsider. Secondo i bookmaker, infatti, ci sono almeno altre sei nazionali davanti a Chiellini e compagni. Tra cui c’è ovviamente la Francia, la grande favorita per la vittoria. L’Italia, stando a quanto dicono i pronostici, dovrebbe in ogni caso riuscire a qualificarsi come prima nel suo gruppo. Approdare agli ottavi, in virtù del regolamento entrato adottato già nel 2016, non è complicatissimo. Passano le prime due di ogni girone, ma anche le 4 migliori terze.

Gli Azzurri, poi, avranno il vantaggio – non di poco conto – di giocare le prime tre gare a Roma. Secondo posto che invece verrà conteso da Svizzera e Turchia, mentre non sarebbe una sorpresa se il Galles di Gareth Bale chiudesse come ultimo.

Euro 2020, le possibili prime dei gironi B, C e D

Nel Gruppo B non c’è nessuno che, a prima vista, sembri in grado di impensierire il Belgio di Lukaku e Mertens. Troppa la qualità dei Diavoli Rossi, sui quali in quest’Europeo le aspettative sono enormi. Subito dietro, la Danimarca di Eriksen, di poco favorita sulla Russia, selezione che vuole in ogni caso confermare i progressi fatti registrare nel Mondiale 2018. Apparentemente senza speranze la Finlandia, al debutto assoluto nella fase finale di una rassegna continentale.

Euro 2020
Un’esultanza dei giocatori del Belgio (Getty Images)

Autostrada spalancata verso gli ottavi anche per l’Olanda, inserita nel gruppo C con Austria, Macedonia del Nord e Ucraina. Gli Oranje hanno voglia di tornare ad alti livelli dopo anni difficili, anche se negli ultimi tempi non hanno brillato. Austriaci e ucraini in lotta per la seconda piazza. Poche chance per la Macedonia del Nord: per la piccola selezione dei Balcani è già un miracolo essere giunta fin qui.

Nel girone D spicca un suggestivo scontro tutto britannico tra Inghilterra e Scozia. Gli inglesi partono indubbiamente con i favori del pronostico, ma devono fare attenzione ai vicecampioni del mondo della Croazia, alle prese però con un difficile ricambio generazionale: i bookmaker, infatti, non credono ad un altro exploit come nel 2018 in Russia. Dietro di loro, scozzesi e Repubblica Ceca dovranno riuscire ad evitare il quarto posto.

Leggi anche: Euro 2020: quale sarà la nazionale con il peggiore attacco

Lotta apertissima nel gruppo F

Al netto dei casi di coronavirus che inevitabilmente condizioneranno le prime partite, la Spagna chiuderà verosimilmente il girone come prima. Nel gruppo E la Roja sembra averne di più rispetto a Svezia, Polonia e Slovacchia. Confronto serrato, invece, tra svedesi e polacchi, due nazionali che tutto sommato si equivalgono in quanto a valori tecnici e individualità (malgrado l’assenza forzata di Ibrahimovic).

Il girone di ferro non può che essere l’ultimo, quello F. Qui ci sono due colossi come Francia e Germania a contendersi il primo posto, ma attenzione ai campioni in carica del Portogallo, sulla carta ancora più forti rispetto al 2016. Restano comunque leggermente favoriti i Bleus, che possono contare su una rosa zeppa di campioni. Praticamente spacciata l’Ungheria: ai magiari servirà un’impresa per evitare il quarto posto.

Le favorite per il primo posto

Italia (girone A)
Belgio (girone B)
Olanda (girone C)
Inghilterra (girone D)
Spagna (girone E)
Francia (girone F)