Borussia Moenchengladbach-Dortmund: formazioni ufficiali, marcatori

pronostici
Marco Reus, capitano del Borussia Dortmund (Getty Images)

Borussia Moenchengladbach-Dortmund è una partita di Bundesliga in programma alle 20.30: le formazioni ufficiali e i pronostici su marcatori, tiri in porta e ammonizioni.

Una partita che si preannuncia spettacolare tra due squadre che giocano un calcio offensivo anche se con caratteristiche differenti. Il Borussia Moenchengladbach punta tantissimo sulle verticalizzazioni e sul pressing costante. Molto abile nelle ripartenze, ha le caratteristiche giuste per mettere in difficoltà il Dortmund. Anche perché in settimana l’allenatore Rose ha lasciato a riposo parecchi calciatori che stasera torneranno titolari: Stindl, Bensebaini e Zakaria, mentre Thuram di nuovo a disposizione dopo la lunga squalifica partirà dalla panchina-

Il Borussia Dortmund recupera appena in tempo Emre Can, che andrà a sostituire in mediana lo squalificato Delaney: l’ex juventino giocherà in coppia con Bellingham. Con Haaland in attacco ci sarà il capitano Reus.

Le formazioni ufficiali di Borussia Moenchengladbach-Dortmund
BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Ginter, Elvedi, Bensebaini; Kramer, Zakaria; Hofmann, Neuhaus, Stindl; Plea.
BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Bürki; Mateu Morey Bauza, Akanji, Hummels, Guerreiro; Emre Can, Bellingham; Sancho, Reus, Brandt; Haaland.

Borussia Monchengladbach-Dortmund
Marcus Thuram (Getty Images)

Leggi anche: Borussia M’gladbach-Borussia Dortmund, Bundesliga: gli altri pronostici

Borussia Moenchengladbach-Dortmund: i pronostici su marcatori, tiri in porta, calci d’angolo

Col recupero di Zakaria in mezzo al campo e l’esclusione a sorpresa di Thuram, sarà Neuhaus a giocare a sorpresa sulle trequarti: qualche tiro verso la porta di Bürki vista la sua posizione avanzata potrebbe riuscire a farlo. Come marcatore occhio però al finalizzatore della squadra che è Plea.

Vista la solidità difensiva del Borussia Moenchengladbach, il Dortmund potrebbe ricorrere al tiro dalla distanza. Occhio a Emre Can che giocherà da centrocampista e non da difensore. Candidato al tiro verso la porta avversaria anche Raphael Guerreiro, che gioca in costante proiezione offensiva.