Paypal, una finta mail può prosciugarti il conto: il segreto per riconoscerla

Paypal
Paypal offre servizi di pagamento digitali (Getty Images)

Paypal è una società talmente affidabile che sono tantissimi gli hacker che si impossessano del suo logo per trarre in inganno gli utenti. Occhio perciò alla finta mail che sta circolando in questi giorni: a mandarla non è Paypal.

Gli hacker ne sanno una più del diavolo. E trovano sempre il modo di truffare i cybernauti meno esperti falsificando alla perfezione sia homepage che email. Non è raro, peraltro, che sfruttino la popolarità di siti ed app per trarre in inganno gli utenti, spingendoli a cliccare su link rischiosissimi e a subirne le conseguenze.

La mail che sta circolando da qualche giorno a questa parte è davvero molto pericolosa. I cyber truffatori di turno non si limitano a soffiare all’utente i suoi dati personali, ma gli svuotano il conto corrente senza che nessuno possa minimamente subodorare che si tratti di una truffa bella e buona.

Paypal, come noto, è l’azienda statunitense che offre ai consumatori la possibilità di pagare digitalmente i propri acquisti, o di inviare denaro ad amici e parenti, in totale sicurezza. Affidabile com’è, non è certo la prima volta che la sua “identità” viene presa in prestito dagli hacker per ordire una nuova e diabolica truffa.

Paypal
La schermata della finta mail riproduce fedelmente l’interfaccia di Paypal (Pixabay)

Leggi anche: Bonus Covid in arrivo: scopri se ne hai diritto

Non è Paypal il mittente di questa mail truffa

L’email che arriva dritta nella tua casella elettronica è così ben impostata da sembrare ufficiale. Non v’è nulla, al suo interno, che lasci intuire che non si tratti di una vera comunicazione da parte della popolarissima Paypal. Oltre al logo dell’azienda a stelle e strisce, compare un link interno che sembrerebbe, di primo acchito, atterrare sull’homepage del sito ufficiale.

Anche la schermata del sito web è impeccabile, frutto di un certosino copia e incolla che potrebbe comprensibilmente confondere gli utenti meno esperti. E, arrivati a questo punto della truffa, un ingenuo cybernauta sarebbe portato ad inserire nome utente e password per accedere al proprio conto. Ignaro del fatto che, facendolo, gli hacker che si muovono alle sue spalle acquisiranno le informazioni necessarie per accedervi a loro volta e svuotare, in questo modo, il conto corrente legato a Paypal.

Ma se questo sito truffaldino è così ben fatto, come si fa allora a capire se questa mail sia veritiera o meno? Basta verificare il mittente e sarà subito evidente che è impossibile che arrivi dal quartier generale di Paypal: è un miscuglio di numeri e lettere senza senso, perciò è facilmente intuibile che si tratti di una truffa. A questo punto, se l’avete ricevuta, non vi resta che cestinarla direttamente e segnalarla come Spam al vostro provider.