Sorare: una nuova evoluzione del Fantacalcio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:35
Sorare
Foto Twitter --> https://twitter.com/SorareHQ/status/1247811473977626625/photo/1

I giochi virtuali attraggono l’attenzione di molti. Quelli legati al calcio, in particolare, hanno quasi sempre un grande successo, perché uniscono l’aspetto ludico alla forte passione per uno sport popolarissimo. Sorare è tra questi: permette di collezionare e di scambiare delle player card digitali, con le quali è possibile costruire la propria squadra e provare a vincere premi settimanali. Si tratta di una sorta di evoluzione delle figurine, che hanno accompagnato tantissimi bambini e ragazzi per decenni. I tornei previsti sono numerosi.

Sorare, una breve introduzione al gioco

Gli utenti devono innanzitutto registrarsi su sorare.com, dopodiché ricevono immediatamente dieci card, con cui hanno la possibilità di partecipare a una Rookie League. È necessario schierare una formazione composta da cinque card, ciascuna delle quali corrisponde a un calciatore. Bisogna mettere in campo quantomeno un giocatore per ruolo, e cioè almeno un portiere, un difensore, un centrocampista e un attaccante. Inoltre, è fondamentale selezionare un capitano, i cui punti valgono maggiormente.

I punti accumulabili sono di tre categorie differenti: ci sono i player point, i card point e i team point. I player point si calcolano in base alle prestazioni dei calciatori in questione nella vita reale. I card point dipendono dal tipo di carte possedute, che sono, a seconda dei casi, unique, super rare o rare. Il totale dei punti ottenuti dai cinque calciatori, infine, dà luogo ai team point.

Chi ha provato a cimentarsi in questo gioco, è rimasto entusiasta per vari motivi. Innanzitutto, Sorare dà l’opportunità di investire in un crypto-asset e di immedesimarsi emotivamente in esso. Inoltre, valorizza l’abilità nello scoprire nuovi talenti e nel trarre un profitto dalle conoscenze calcistiche.

Sorare è licenziatario di numerosi importanti club di tante nazioni. Anche Juventus, Lazio e Roma, tre delle principali società calcistiche italiane, hanno recentemente stretto un accordo con questo gioco.

Leggi anche –> Serie A, per Gravina può andare avanti fino a ottobre