Serie A, per Gravina può andare avanti fino a ottobre

Serie A
(bigstockphoto)

Ogni giorno che passa la data di ripartenza della Serie A sembra allontanarsi. Il presidente della FIGC Gabriele Gravina in un’intervista ha detto che riprendere a settembre è un’ipotesi. Finora si era parlato al massimo di luglio o agosto, invece ora c’è anche un’altra possibilità. Domani intanto c’è una nuova assemblea straordinaria della Lega di Serie A.

Serie A, le parole di Gravina

Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha rilasciato un’intervista a Enrico Varriale – vice direttore di Rai Sport – per la Domenica Sportiva, che ne ha diffuso un’anticipazione: «L’unico modo serio di gestire un’emergenza seria di questo tipo è quello che dobbiamo comunque chiudere le competizioni della stagione 2019-2020 in questo anno. Stiamo lavorando su tutta una serie di ipotesi per gestire al meglio questa situazione. Una data ipotizzata per ripartire è quella del 17 maggio ma sappiamo, e lo sottolineo ancora una volta, che è una ipotesi. È una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-20 ma anche la stagione 20-21. Serie A fino a settembre-ottobre? È una ipotesi”».

Domani nuova riunione assemblea

Per domani intanto è stata convocata un’assemblea di Serie A, naturalmente in videoconferenza.

La videoconferenza inizierà in prima convocazione alle 10.00 per poi, all’occorrenza, proseguire anche in seconda convocazione alle ore 12.00 in merito ai seguenti argomenti all’ordine del giorno. Ecco quali saranno i temi trattati:

1) Verifica poteri.
2) Comunicazioni Presidente.
3) Comunicazioni AD.
4) Linee guida Serie A.
5) Varie ed eventuali

Leggi anche —> Premier League, ufficiale: non c’è una data di ripartenza