Italia-Jugoslavia Europei 1968, su Rai Sport

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:49
italia jugoslavia riva
Italia-Jugoslavia, stadio “Olimpico” di Roma, 1968 (foto: Wikimedia Commons, licenza CC0 1.0)

L’unico trionfo dell’Italia in un Campionato Europeo di calcio risale al 1968. La fase conclusiva del torneo si giocò proprio in Italia e prevedeva la partecipazione di sole quattro squadre: era stato inizialmente previsto che durasse dal 5 all’8 giugno, ma il suo termine venne spostato di due giorni, perché la finale andò in scena due volte. Quella non fu l’unica particolarità: in semifinale, la nazionale allenata da Ferruccio Valcareggi aveva eliminato l’Unione Sovietica grazie al favorevole lancio di una monetina, metodo che era stato utilizzato per spezzare la parità, dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, rimasto tale anche al termine dei supplementari. I calci di rigore, infatti, non erano contemplati. L’altra semifinale fu vinta dalla Jugoslavia, che si impose per 1-0 sull’Inghilterra.

Italia-Jugoslavia, la finale

Si giunse, dunque, all’epilogo: allo Stadio Olimpico di Roma, l’Italia si ritrovò sotto di un gol al minuto numero 39, quando Dragan Dzajic sbloccò il risultato in favore della selezione guidata in panchina da Rajko Mitic. All’80’, però, Angelo Domenghini pareggiò i conti: altri supplementari, quindi, ma anche stavolta la mezz’ora aggiuntiva non fu sufficiente per decretare la vincitrice. In questo caso, il regolamento prevedeva la ripetizione del match.

Il 10 giugno, sempre all’Olimpico di Roma, Valcareggi schierò una formazione molto differente da quella presentata due giorni prima: decise di inserire Gigi Riva, Sandro Salvadore, Roberto Rosato, Giancarlo De Sisti e Sandro Mazzola. Le mosse del commissario tecnico si rivelarono giuste: l’Italia giocò una grandissima partita e si laureò campione d’Europa, vincendo per 2-0 e chiudendo i conti già nel primo tempo, con le reti realizzate dal sopracitato Riva al 12′ e da Pietro Anastasi – scomparso poco più di due mesi fa, dopo una lunga malattia – al 31′.

Oggi, su Rai Sport alle 16:00, sarà possibile rivivere le emozioni di quell’incontro, che consentì alla nostra nazionale di conquistare uno storico titolo continentale.

Italia-Jugoslavia, il tabellino

10 giugno 1968 – Stadio Olimpico di Roma

ITALIA – JUGOSLAVIA 2-0

ITALIA: Zoff, Burgnich, Facchetti, Salvadore, Guarneri, Rosato, Domenghini, Mazzola, Anastasi, De Sisti, Riva.
JUGOSLAVIA: Pantelic, Fazlagic, Damjanovic, Pavlovic, Paunovic, Holcer, Hosic, Trivic, Musemic, Acimovic, Dzajic.
ARBITRO: José Maria Ortiz De Mendibil.
MARCATORI: 12′ Riva, 31′ Anastasi.

Leggi anche —> Le novità regolamentari in Formula 1 rinviate al 2022

Hai segnalazioni da fare o domande da rivolgere alla redazione? Vorresti saperne di più a proposito di qualche argomento in particolare?
Scrivi una email all’indirizzo redazione@ilveggente.it e cercheremo di rispondere a tutti, o di scriverne qui sul sito.