Premier League, le partite delle 16: pronostici e formazioni

premier league

Aston Villa-Norwich, Bournemouth-Arsenal, Chelsea-Southampton, Crystal Palace-West Ham, Everton-Burnley e Sheffield United-Watford sono sei partite della diciannovesima giornata di Premier League e si giocano giovedì alle 16: probabili formazioni e pronostici.

ASTON VILLA – NORWICH | giovedì ore 16:00

Entrambe le squadre si presenteranno a questo Boxing Day in condizioni difficili, perché stanno attraversando un periodo non esaltante e devono lottare per non tornare immediatamente in Championship, dopo essere state promosse al termine della passata stagione.

L’Aston Villa ha ottenuto un solo punto nelle ultime cinque giornate di campionato: quello conquistato a Old Trafford contro il Manchester United, lo scorso primo dicembre. Il clamoroso successo centrato ai danni del Manchester City, ormai più di tre mesi fa, rappresenta per il Norwich soltanto un lontanissimo ricordo: in seguito a quell’exploit, i Canaries si sono bloccati e hanno vinto appena una partita su tredici.

Tutte e due le formazioni tenteranno di non commettere un pericoloso passo falso, le cui conseguenze sarebbero pesanti. Il match in programma al Villa Park, insomma, si preannuncia equilibrato e combattuto.

Il pronostico

Un pareggio non è da escludere.

Premier League: le probabili formazioni di Aston Villa-Norwich

ASTON VILLA (4-3-3): Heaton; Guilbert, Engels, Hause, Targett; Nakamba, Douglas Luiz, Hourihane; Trezeguet, Wesley, Grealish.
NORWICH (4-2-3-1): Krul; Aarons, Zimmermann, Hanley, Byram; Tettey, Vrancic; Buendia, McLean, Cantwell; Pukki.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1

Tottenham-Brighton, Premier League: formazioni, pronostici

BOURNEMOUTH – ARSENAL | giovedì ore 16:00

Tutto è pronto per il debutto di Mikel Arteta sulla panchina dell’Arsenal. Il club londinese spera di voltare finalmente pagina, dopo aver esonerato Unai Emery ed essersi affidato per alcune settimane a Fredrik Ljungberg, il quale non è stato in grado di sfruttare l’occasione e ha collezionato tanti risultati deludenti.

Arteta ha un passato da ottimo centrocampista, è stato capitano dei Gunners e ha appena chiuso un’avventura importante da vice di Pep Guardiola sulla panchina del Manchester City: l’esperienza accumulata da calciatore e soprattutto al fianco di un tecnico così bravo potrebbe aiutarlo a calarsi fin da subito in modo positivo nel ruolo di primo allenatore.

Il Bournemouth – che ha perso sei delle ultime sette partite – rischierà di avere numerose difficoltà contro un club glorioso in cerca di rilancio, le cui possibilità di iniziare a ritrovare entusiasmo e di uscire imbattuto dal Vitality Stadium appaiono elevate.

Il pronostico

È probabile che l’Arsenal conquisti almeno un punto.

Premier League: le probabili formazioni di Bournemouth-Arsenal

BOURNEMOUTH (4-4-2): Ramsdale; Stacey, Francis, Mepham, Simpson; L. Cook, Lerma, Billing, Fraser; C. Wilson, King.
ARSENAL (4-1-4-1): Leno; Maitland-Niles, Sokratis, David Luiz, Xhaka; Torreira; Nelson, Willock, Ozil, Saka; Aubameyang.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2

CHELSEA – SOUTHAMPTON | giovedì ore 16:00

Il Chelsea è reduce da una grande vittoria: ha meritatamente vinto il derby di domenica scorsa contro il Tottenham, mostrando una gigantesca personalità, imponendo il proprio gioco per l’intera durata del match e consolidando un piazzamento utile per la qualificazione alla prossima Champions League.

Frank Lampard ha avviato un progetto interessantissimo, basato su un calcio brillante e sul lancio di giovani talentuosi. Gli unici dubbi continuano a riguardare la fase di non possesso palla, rivelatasi deficitaria in molte circostanze: sarà necessario lavorare su questo aspetto, eventualmente anche attraverso qualche innesto nel prossimo mese di gennaio, durante il quale i Blues potranno regolarmente effettuare acquisti, grazie alla revoca del blocco del mercato.

A Stamford Bridge, il Southampton punterà soprattutto su Danny Ings, che è in grande forma: nelle ultime sette partite, infatti, l’attaccante nativo di Winchester ha segnato altrettante reti. Gli ospiti potrebbero andare in gol, ma faticheranno a ottenere un risultato positivo, perché sfideranno una squadra decisamente superiore dal punto di vista tecnico.

Il pronostico

Ci sono buone possibilità che entrambe le formazioni segnino. I gol complessivi saranno presumibilmente più di due. Una vittoria del Chelsea è probabile.

Premier League: le probabili formazioni di Chelsea-Southampton

CHELSEA (4-2-3-1): Kepa; James, Rudiger, Tomori, Emerson; Kanté, Jorginho; Willian, Mount, Hudson-Odoi; Abraham.
SOUTHAMPTON (4-4-2): McCarthy; Soares, Stephens, Bednarek, Bertrand; Armstrong, Ward-Prowse, Hojbjerg, Redmond; Long, Ings.

POSSIBILE RISULTATO: 3-1

Leicester-Liverpool, Premier League: formazioni, pronostici

CRYSTAL PALACE – WEST HAM | giovedì ore 16:00

Le ultime cinque partite giocate dal Crystal Palace – e, più in generale, sette delle otto più recenti – sono state caratterizzate da meno di tre gol complessivi. La squadra allenata da Roy Hodgson non sta esibendo una grande efficacia realizzativa, ma è in grado di gestire bene la fase di contenimento.

Nel derby londinese contro il West Ham, Luka Milivojevic e compagni mostreranno quasi certamente ancora una volta le proprie caratteristiche. Il rientro di Mamadou Sakho, che ha scontato una squalifica di tre giornate, potrebbe dare ulteriore solidità alla difesa. Come di consueto, inoltre, i due esterni offensivi ripiegheranno spesso sulla linea dei centrocampisti, creando una notevole densità.

Gli Hammers dovrebbero contribuire a rendere poco spettacolare la sfida in programma a Selhurst Park nel Boxing Day, in quanto cercheranno verosimilmente di rischiare il meno possibile, di evitare una sconfitta e di non complicare ulteriormente una situazione di classifica già negativa.

Il pronostico

I gol totali potrebbero essere meno di tre.

Premier League: le probabili formazioni di Crystal Palace-West Ham

CRYSTAL PALACE (4-3-3): Guaita; Kelly, Tomkins, Sakho, Van Aanholt; Kouyaté, Milivojevic, McArthur; Ayew, Benteke, Zaha.
WEST HAM (4-4-2): Martin; Zabaleta, Balbuena, Ogbonna, Cresswell; Snodgrass, Noble, Rice, Fornals; Antonio, Haller.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1

EVERTON – BURNLEY | giovedì ore 16:00

C’è un’attesa enorme per l’esordio di Carlo Ancelotti sulla panchina dell’Everton. Dopo essere stato esonerato dal Napoli, l’allenatore italiano ha sorprendentemente scelto di ripartire da una squadra situata nelle zone basse della classifica di Premier League. Le ambizioni, comunque, non mancano a questa società, che appare intenzionata a investire una somma importante nelle prossime sessioni di mercato e sta progettando un nuovo stadio: in futuro, insomma, le prospettive potrebbero diventare interessanti. Per il momento, invece, l’obiettivo più concreto è quello di raggiungere una tranquilla salvezza: in aggiunta, magari, i Toffees proveranno a stupire in FA Cup, competizione in cui sfideranno il Liverpool in un sentitissimo derby, fissato in calendario per il 5 gennaio 2020.

Anche in questa avventura, Ancelotti schiererà verosimilmente tanti calciatori dotati di caratteristiche offensive, come è abituato a fare sin dai tempi del Milan. Moise Kean, in particolare, dovrebbe trovare spazio ed essere rilanciato da un tecnico che ha pubblicamente dichiarato di stimarlo molto.

Alcune recenti esibizioni del Burnley in trasferta sono state poco esaltanti: la formazione allenata da Sean Dyche ha deluso soprattutto sui campi dello Sheffield United e del Tottenham, dove ha incassato rispettivamente tre e cinque gol. L’impegno a Goodison Park rischierà di riservare ulteriori insidie ai Clarets, chiamati ad affrontare un club che sta avviando un progetto affascinante.

Il pronostico

È probabile che l’Everton vinca e segni più di una rete.

Premier League: le probabili formazioni di Everton-Burnley

EVERTON (4-4-2): Pickford; Coleman, Mina, Keane, Digne; Davies, Sigurdsson, Delph, Bernard; Richarlison, Kean.
BURNLEY (4-4-2): Pope; Bardsley, Tarkowski, Mee, Taylor; Brady, Westwood, Cork, McNeil; Rodriguez, Barnes.

POSSIBILE RISULTATO: 2-1

Serie B: probabili formazioni e pronostici del 26 dicembre

SHEFFIELD UNITED – WATFORD | giovedì ore 16:00

Lo Sheffield United è un’autentica rivelazione: occupa attualmente la quinta posizione della classifica di Premier League, si trova davanti a squadre blasonate come Tottenham, Manchester United e Arsenal, arriva da tre vittorie consecutive e, più in generale, ha perso soltanto una delle ultime undici partite. La squadra guidata in panchina da Chris Wilder, promossa nella massima serie del calcio inglese al termine della passata stagione, colpisce soprattutto per la grande solidità che dimostra: il compatto 3-5-2 del cinquantaduenne allenatore nativo di Stocksbridge si trasforma spesso in un ancor più prudente 5-3-2, grazie al prezioso lavoro dei due laterali.

Il Watford ha enormi limiti tecnici e sta vivendo un’annata complicatissima, durante la quale ha già cambiato vari manager. Javi Gracia è stato presto esonerato e rimpiazzato con Quique Sanchez Flores, anch’egli licenziato dopo poche settimane. Un breve interregno di Hayden Mullins ha preceduto l’arrivo di Nigel Pearson, consapevole di dover lavorare duramente per provare a condurre gli Hornets verso la salvezza.

Gli ospiti – il cui unico successo esterno stagionale risale alla sfida dello scorso 8 novembre contro il Norwich – faticheranno a uscire vittoriosi dal match in programma a Bramall Lane, che potrebbe essere caratterizzato da un basso numero di reti.

Il pronostico

I gol totali saranno verosimilmente non più di tre. È probabile che lo Sheffield United conquisti almeno un punto.

Premier League: le probabili formazioni di Sheffield United-Watford

SHEFFIELD UNITED (3-5-2): Henderson; Basham, Egan, O’Connell; Baldock, Lundstram, Norwood, Fleck, Stevens; McBurnie, Mousset.
WATFORD (4-2-3-1): Foster; Mariappa, Kabasele, Cathcart, Femenia; Capoue, Hughes; Sarr, Pereyra, Deulofeu; Deeney.

POSSIBILE RISULTATO: 1-0