Frosinone-Bologna, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Frosinone-Bologna è una delle sei partite di Serie A che si giocheranno domenica sera in contemporanea alle 20.30: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Entrambe sconfitte nella prima partita di campionato, cercano i primi punti in classifica. Si gioca a porte chiuse allo stadio “Olimpico” di Torino.

FROSINONE – BOLOGNA | domenica ore 20:30

Il Bologna ha perso in casa contro la Spal nella prima giornata di campionato ed è ancora ferma a zero punti come il Frosinone, travolto dall’Atalanta. Per entrambe sarà importante evitare una nuova sconfitta, che potrebbe già mettere la stagione in salita.

Frosinone, obiettivo salvezza

Il Frosinone dopo un tentativo a vuoto e dopo avere rischiato un’altra mancata promozione per un soffio, è riuscito alla fine a tornare in Serie A, dove si ripresenta con una squadra più forte di quella della “prima volta”. Alla prima partecipazione in assoluto in Serie A, il Frosinone era partito spacciato ma era riuscito a lottare fino alla fine per la salvezza. Ora, pur consapevole che la salvezza è l’obiettivo massimo raggiungibile, ha qualche speranza in più di riuscirci.

Il dubbio principale riguarda l’allenatore e il rendimento altalenante dell’anno scorso. Non vincere in casa l’ultima partita contro il Foggia privo di obiettivi, facendosi pareggiare in contropiede nei minuti finali, è stato grave ed è indice di una mancanza di carattere. Inoltre la squadra ha chiuso lo scorso campionato con il quarto migliore attacco e la sesta migliore difesa, senza eccellere nessun reparto.

Della squadra che ha centrato la promozione sono andati via Mauro Vigorito, Matteo Ciofani, Roberto Crivello, Moussa Koné e Danilo Soddimo. Più numerosi i rinforzi: Marco Sportiello (Fiorentina), Alessandro Iacobucci (Virtus Entella), Edoardo Goldaniga (Sassuolo), Bartosz Salamon (SPAL), Francesco Zampano (Pescara), Paolo Ghiglione (Genoa), Cristian Molinaro (Torino), Lorenzo Crisetig (Bologna), Emil Hallfredsson (Udinese), Joel Campbell (Betis), Stipe Perica (Udinese) e Rai Vloet (NAC Breda).

La decisione di affidarsi a calciatori di esperienza come Sportiello, Molinaro e Hallfredsson può andare bene, il livello tecnico della squadra non si è però alzato più di tanto e molto dipenderà dai nuovi arrivati in attacco Joel Campbell e Stipe Perica reduci da stagioni difficili.

Gli infortuni non sono d’aiuto in questa prima parte di campionato. Le assenze di Ciofani, Gori, Paganini, Soddimo e Dionisi diminuiscono il numero di scelte a disposizione di Longo, costretto a fare di necessità virtù.

Bologna, Inzaghi e poco altro

L’entusiasmo per l’arrivo di un allenatore ambizioso come Pippo Inzaghi ha avuto il difetto di cancellare i dubbi su un calciamercato che più che dare ha tolto alla rosa del Bologna. Se la partenza di un portiere affidabile come Mirante è stata ben sostituita dall’arrivo di Skorupski, le cessioni di Verdi e Di Francesco hanno privato l’attacco di due calciatori fondamentali per la salvezza dello scorso anno, soprattutto il primo.

In difesa sono arrivati buoni rinforzi. Oltre al citato Skorupski, c’è l’ex Udinese Danilo che potrà ritornare quello dei tempi migliori in una difesa a tre. Federico Mattiello, se lasciato in pace dagli infortuni, può dare un buon contributo da esterno destro, e a sinistra c’è Mitchell Dijks che ha dato buone impressioni finora. Le incognite maggiori riguardano l’attacco, anche per via dello schema troppo difensivo di Inzaghi: se da calciatore era un grande attaccante, da allenatore è attento prima di tutto alla fase difensiva, e lo ha confermato negli ultimi due anni al Venezia. Il modulo di base impiegato da Inzaghi è il 3-5-2, con esterni nemmeno troppo offensivi. I gol, oltre agli attaccanti, li portano solitamente i centrocampisti interni con i loro inserimenti: in particolare Blerim Dzemaili sembra adatto a questo tipo di gioco. Anche Poli è più che adatto a questo tipo di schieramento. Palacio, che era il più in forma, si è infortunato. Santander non ha entusiasmato, e così con Falcinelli potrebbe essere rispolverato Mattia Destro che sembrava ormai prossimo alla cessione.

Le ultime notizie sulle formazioni

Come già scritto, l’allenatore del Frosinone Longo dovrà fare a meno di Ciofani, Gori, Paganini, Soddimo e Dionisi. Le scelte sono obbligate soprattutto in attacco: il nuovo arrivato Campbell è stato convocato ma non ha ancora i novanta minuti nelle gambe, motivo per cui i titolari saranno Perica e Ciano. Ciano è andato vicino contro l’Atalanta al primo gol in Serie A (tra l’altro non col suo piede, ha preso un palo tirando col destro), gol che potrebbe arrivare in questa partita: lo merita per la carriera che ha fatto finora e per quanto ha mostrato in Serie B, soprattutto nelle ultime stagioni. Per quanto riguarda difesa e centrocampo, le novità potrebbero essere Capuano e Cassata.

Dall’altra parte Inzaghi deve rinunciare a Paz, Palacio e Donsah infortunati, e allo squalificato Nagy. In attacco sicuro del posto è Falcinelli, al suo fianco uno tra Santander e Destro. Per il resto, nel 3-5-2 tipico di Inzaghi, non ci saranno particolari novità di formazione.

Come vedere Frosinone-Bologna in diretta TV o in streaming

La partita tra Frosinone e Bologna verrà trasmessa in diretta streaming da DAZN.

Il pronostico

Uno dei punti di forza del Frosinone è il nuovissimo stadio “Benito Stirpe”. Questa partita contro il Bologna verrà però giocato a porte chiuse e in campo neutro, all’Olimpico di Torino, perché lo stadio è stato squalificato per il comportamento antisportivo dei raccattapalle nella finale playoff di Serie B Frosinone-Palermo. Giocare in un campo neutro senza spettatori invece che nello stadio “Stirpe” pieno di tifosi del Frosinone sarà senza dubbio un vantaggio per il Bologna, che dovrebbe riuscire quanto meno a portare via un punto. Il pareggio appare un risultato probabile, si affrontano due squadre che giocano con lo stesso modulo, il 3-5-2, abbastanza difensivo, motivo per cui sarà difficile vedere più di due gol totali nel corso della partita.

Le probabili formazioni di Frosinone-Bologna

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Hallfredsson, Cassata, Chibsah, Molinaro; Perica, Ciano.
BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Dijks; Falcinellli, Santander.

PROBABILE RISULTATO: 1-1