Come funziona DAZN

come abbonarsi a DAZN e vedere le partite in streaming

No, non serve una laurea in tecnologia per far funzionare DAZN, come scriveva qualche giorno fa un quotidiano romano. Ma di sicuro molte persone abituate a vedere tutto via satellite o via digitale terrestre dovranno impratichirsi con altri accrocchi. Spieghiamo passo dopo passo cosa serve per abbonarsi a DAZN e quanto costa ciascun ticket disponibile (anche quelli per i clienti Sky).

Cos’è DAZN

DAZN è una piattaforma di streaming gestita dal gruppo britannico Perform, già presente in diversi paesi del mondo e da poco nel mercato italiano. Condivide con Sky i diritti di trasmissione live delle partite di Serie A nella stagione 2018-2019: trasmetterà tre partite su sette per ogni turno di campionato (quella di sabato sera, quella di domenica alle 12:30 e un’altra di domenica alle 15:00). È inoltre l’unico operatore a trasmettere in esclusiva tutte le partite di Serie B, quelle di Ligue 1 e quella della Liga spagnola. Gli eventi si possono vedere in diretta ma anche on demand, cioè restano visibili anche su richiesta per qualche giorno sulla piattaforma. L’offerta è completata da alcune competizioni di calcio sudamericano e altri sport di nicchia come il baseball americano, l’hockey americano, il rally e le arti marziali miste (MMA).

Cosa serve per farlo funzionare

Chi vuol vedere le trasmissioni di DAZN su un televisore ha di fronte sostanzialmente due strade: avere una Smart TV o collegare un dispositivo secondario al televisore. Nel caso delle Smart TV – televisori con un computer interno connesso a internet – è già disponibile da qualche giorno la App ufficiale di DAZN per Smart TV con sistema LG webOS o Samsung Tizen. Funziona esattamente come qualsiasi altra app per Smart TV (Netflix, RaiPlay, Infinity…).

In alternativa è possibile scaricare la App su un qualsiasi dispositivo secondario da collegare poi al televisore tramite cavo HDMI. Può essere un TV Box Android, un dispositivo Chromecast o un ricevitore Apple TV, ma anche una Playstation 4 o una Xbox One. Può anche essere lo stesso decoder Sky Q, sul quale l’applicazione di DAZN sarà integrata.

Dopo aver scaricato la App, sia nel caso della Smart TV sia nel caso di un altro dispositivo, bisogna accedere al servizio registrandosi o inserendo le credenziali scelte in precedenza, al momento dell’apertura dell’account. Quello stesso account dà diritto a vedere le trasmissioni su due diversi dispositivi contemporaneamente, ma ciascun dispositivo deve essere registrato (e se no possono registrare fino a sei). Il dispositivo può anche essere un dispositivo mobile, ovviamente: DAZN si può quindi sfruttare anche sul proprio smartphone, tablet o PC.

Come aprire un account DAZN

Per creare un account da zero bisogna andare sulla pagina di registrazione e inserire nome, cognome e email, e scegliere una password. È poi necessario aggiungere un metodo di pagamento: DAZN addebita anticipatamente i costi mensili del servizio ma attualmente il primo mese di prova è gratis. Si può quindi disdire il primo rinnovo del servizio entro il giorno della scadenza, senza pagare niente. Non è previsto alcun contratto: l’abbonamento a DAZN si può disdire in qualsiasi momento ed eventualmente riattivare in seguito.

Quanto costa

Il costo di abbonamento a DAZN (il primo mese di visione è gratuito) è di 9,99 euro al mese. I clienti Sky hanno diritto a uno sconto di 2 euro sul ticket mensile, che pagherebbero quindi 7,99 euro. Hanno inoltre la possibilità di acquistare un ticket da 3 mesi a 21,99 euro oppure uno da 9 mesi a 59,99 euro. In genere, maggiore è l’estensione temporale del ticket maggiore è lo sconto totale applicato.

Per gli ex abbonati al pacchetto calcio di Mediaset Premium la visione delle trasmissioni di DAZN è inclusa nei costi del loro abbonamento, sfruttando il voucher a loro riservato.