Higuain al Milan con Caldara, e Bonucci alla Juve: chi ci guadagna?

higuain milan caldara bonucci juventus
higuain milan caldara bonucci juventus

È ormai da molti dato come imminente il trasferimento di Gonzalo Higuain e Mattia Caldara dalla Juventus al Milan, e quello di Leonardo Bonucci in direzione opposta. Così ci guadagnano tutti, dice qualcuno: ma chi ci guadagna di più tra la Juventus e il Milan? I dettagli della trattativa, man mano che arrivano, e le considerazioni del Veggente sul valore di questo clamoroso scambio.

Higuain al Milan

Stando a quanto riferito dai principali media sportivi, sembra ormai certo l’arrivo di Higuain al Milan: si parla di una spesa di 20 milioni di euro per il prestito più altri 36 per riscattarlo l’anno prossimo. Si tratta di un clamoroso affare di calciomercato, in cui la Juventus sottovaluta forse il rischio di rinforzare una diretta concorrente, sebbene il Milan non sia ritenuta una squadra in grado di lottare per lo Scudetto. Sarebbe stato senza dubbio più consigliabile cederlo all’estero. Si tratta pur sempre di un attaccante che ha segnato 111 gol in 177 partite di Serie A, con 26 assist. In Champions League è stato raramente decisivo nelle occasioni importanti. Ma al Milan poco importerebbe, dato che sarebbe sempre titolare in campionato, e lì è sempre stato una macchina da gol. “Scaricato” di fatto dalla Juventus, avrà una gran voglia di rivalsa. E, a 30 anni, questo potrebbe bastare per fargli trovare una buona condizione fisica e farlo tornare a competere per il titolo capocannoniere in Italia.

Caldara per Bonucci

Lo scambio vero e proprio, alla pari, sarebbe quello tra i due difensori centrali Bonucci e Caldara valutati tutti e due 40 milioni di euro. In linea generale questo è un affare per il Milan, che prenderebbe il migliore giovane difensore italiano in prospettiva insieme a Romagnoli, con cui tra l’altro tornerà a fare coppia dopo l’esperienza in Under 21. Caldara ha 24 anni, ha dimostrato nell’Atalanta tutte le sue qualità di difensore oltre ad una utilissima attitudine a far gol. Ne ha già segnati 10 su 55 partite giocate finora in Serie A.

La Juventus prenderebbe Bonucci perché si tratta di un campione affermato. Se nel caso di Caldara c’era il dubbio sui tempi dell’ambientamento nel passaggio in un top club, Bonucci tornerebbe in una società che conosce molto bene e in cui è stato già grande protagonista. Dopo l’affare Cristiano Ronaldo, questa operazione di mercato confermerebbe il piano della Juventus per vincere la Champions League nella prossima stagione. Marotta, Paratici e Allegri stanno percorrendo ogni strada possibile per allestire una squadra eccezionale in ogni reparto. È una decisione comunque molto rischiosa: uno perché stanno investendo molto per vincere una competizione che raramente è stata vinta per “matematica”, e due perché Bonucci non si era lasciato benissimo con i tifosi della Juventus. La loro reazione alla lunga dipenderà, come sempre nel calcio, dal rendimento del difensore. In caso di errori e sconfitte, potrebbe diventare un bersaglio facile: sarà costantemente sotto esame da parte di media e tifosi, e questa condizione già al Milan lo ha portato a commettere tanti errori nella passata stagione.

La Juventus può permettersi questi rischi perché in Italia non ha rivali, ma una prematura eliminazione in Champions League sarebbe davvero difficile da gestire e rischierebbe di rendere più difficile la progettazione degli anni a venire.

Chi si rafforza di più, tra Juventus e Milan

Il Milan, senza dubbio, per il semplice fatto che prende due calciatori molto forti, uno dei quali molto giovane. Per quanto riguarda la Juventus, il senso di questa operazione è un po’ più immediato e meno “lungimirante”. In pratica ha preso Cristiano Ronaldo e Bonucci dando via Higuain e Caldara. Due operazioni che la rendono per questa stagione una tra le due, tre squadre più forti al mondo.

Chi segnerà di più tra Cristiano Ronaldo e Higuain?

Probabilmente Higuain, perché come detto l’altra volta Cristiano Ronaldo non giocherà tutte le partite di campionato e a volte verrà preservato per la Champions League.