Verstappen sbotta in conferenza stampa: è successo in diretta

Verstappen sbotta in conferenza stampa: non è tutto rose e fiori per i piloti della Formula Uno: e il campione del Mondo olandese ha svelato quello che è successo.

Pole e vittoria. Un weekend perfetto. E record, nel primo caso – con 7 qualifiche ufficiali di fila andate a segno – che lo mettono nella storia di questo sport. Max Verstappen ha vinto anche ad Imola ed è quasi pronto a prendersi il quarto Mondiale di fila, prima di decidere il proprio futuro che, a sensazione, potrebbe anche essere lontano dalla Red Bull.

Verstappen sbotta in conferenza stampa: è successo in diretta
Verstappen (Lapresse) – Ilveggente.it

Ma non è tutto rose e fiori per i piloti del Circus. Perché i maleducati – immediatamente educati, però – ci sono dappertutto. Anche dentro la pit lane. In una delle conferenza stampa del fine settimana infatti, Verstappen ha svelato quello che è successo con un tifoso. Che in pochi secondi ha cambiato poi il suo atteggiamento. Ecco la rivelazione.

Verstappen e il dito medio al tifoso

“I tifosi? Mentre passavo in pit lane mi applaudivano, tranne uno che mi stava facendo qualcos’altro. Così gli ho mostrato il dito medio e la volta dopo mi ha applaudito”. Le immagini tratte dall’on-board camera del campione del mondo confermano questa versione, con un Max che si vede proprio alzare il terzo dito della mano rivolgendo tutto il suo sdegno nei confronti di chi, probabilmente, lo insultava.

Verstappen sbotta in conferenza stampa: è successo in diretta
Piastri (Lapresse) – Ilveggente.it

“Ha imparato – ha sottolineato ancora il pilota olandese – è facile non essere gentili con i piloti, ma anche loro possono non esserlo con te. Alla fine di tutto, credo che abbia apprezzato. Ma in generale i tifosi qui sono molto appassionati. Amano il motorsport. Naturalmente c’è più sostegno per la Ferrari, ma va benissimo così”.

“Ho visto lo stesso tizio, credo – ha raccontato invece sorridendo Piastri – non mi stava facendo il dito medio, ma mi stava facendo il pollice verso. Però stava applaudendo per te. Wow. Hai firmato con la Ferrari o qualcosa del genere? C’è qualcosa che non sappiamo” ha poi scherzato con Max.

Impostazioni privacy