Paola Egonu, il primo amore non si dimentica mai: incontro segreto

Paola Egonu non riesce a resistere al “richiamo” del primo amore: dopo l’incontro non ha più avuto alcun dubbio.

È il 15 ottobre di un anno fa. Ad Apeldoorn, nei Paesi Bassi, la Nazionale femminile di pallavolo vince il bronzo mondiale battendo gli Stati Uniti. In quel clima di festa, succede però qualcosa di cui tanto si parlerà nelle ore, e addirittura nelle settimane, a venire.

Paola Egonu, il primo amore non si dimentica mai: incontro segreto
IlVeggente.it

Tutto ha inizio quando circolano per la prima volta sul web le immagini di una Paola Egonu, trascinatrice indiscussa della squadra, in lacrime. Le telecamere riprendono in toto il siparietto a bordo campo che ha come protagonisti la migliore schiacciatrice del panorama internazionale e il suo procuratore, Marco Raguzzoni. “Non puoi capire – la si sente dire tra un singhiozzo e l’altro – questa è l’ultima partita in Nazionale. Mi hanno anche chiesto perché sono italiana. Sono stanca”. Più tardi, in un’intervista, rincarerà ulteriormente la dose: “C’è chi dice che non merito la Nazionale: il mio sogno, invece, è essere sul podio con questa squadra”.

Sono trascorsi diversi mesi da quel bruttissimo momento. E sembrava davvero che Paola, oggi in forze alla squadra turca del Vakifbank, ma ancora per poco, non avesse più alcuna intenzione di indossare la maglia azzurra. Fortuna che il tempo, a quanto pare, ha portato consiglio. Perché nelle ore scorse è successo qualcosa che potrà far tirare ai suoi tifosi un sospiro di sollievo.

Paola Egonu, pace fatta: retromarcia e decisione ufficiale

La schiacciatrice, che in questi giorni si trova in Italia, ha incontrato in gran segreto, come riferisce la Gazzetta dello Sport, il ct della Nazionale Davide Mazzanti. Insieme, hanno gettato le basi per una possibile riconciliazione.

Paola Egonu, il primo amore non si dimentica mai: incontro segreto
IlVeggente.it

Con Mazzanti c’era anche il dirigente Stefano Recine, che da bravo mediatore è riuscito a calmare le acque e a strappare alla Egonu un’importantissima promessa. La stella della pallavolo azzurra sarà nuovamente a disposizione della Nazionale italiana, ma solo a partire dalla preparazione in vista dell’Europeo di volley e del successivo torneo preolimpico, utile in chiave Giochi di Parigi. Non ci sarà invece nella fase a gironi della Volley Nations League, che avrà inizio il 30 maggio prossimo.

Tutto è bene quel che finisce bene, dunque. L’Italia si è “ripresa” la sua giocatrice di punta, che a partire dalla prossima stagione tornerà a giocare a Milano, con il club Vero Volley, e potrà pure fare affidamento su di lei nelle battaglie contro le altre Nazionali. Meglio di così, insomma, non poteva proprio andare. E in fondo ne eravamo quasi certi, perché il primo amore, si sa, non si scorda mai.