Vialli, il commosso ricordo di Di Livio: “Sempre con me”

Un campione, nel campo e fuori. Un vero leader. Così, un commosso Angelo Di Livio ha ricordato il suo vecchio e amato compagno di squadra Gianluca Vialli.

Gianluca Vialli, grande campione del calcio italiano, è scomparso il 6 gennaio 2023 al Royal Mardsen Hospital di Londra, laddove era ricoverato proprio da qualche settimana in seguito al peggioramento delle sue condizioni di salute.

Di Livio ricorda Vialli www.ilveggente.it
Vialli ©️LaPresse

L’ex calciatore di Sampdoria e Juventus è stato ricordato e celebrato anche nel corso del programma TVPLAY in onda su Twitch. In particolare, sono state riprese alcune parole pronunciate da Angelo Di Livio, intervistato da Notizie.com.

Di Livio, con Vialli, ha condiviso tante sfide, raggiungendo incredibili traguardi. Insieme, nella Juventus, hanno messo in bacheca la vittoria di uno scudetto, di una Champions League e di diversi trofei nazionali.

Io ho perso il mio capitano e una persona speciale“, ha detto Di Livio, ricordando Vialli, “ma tutta l’Italia ha perso un grande uomo. Vialli era il mio capitano. Il capitano di quella squadra e il vero leader. Un punto di riferimento importante per tutto il gruppo. Per i più giovani e per chi arrivava da altri club. Era una figura fondamentale per tutti, dentro e fuori dal campo. E non è un caso che tutti lo ricordano con affetto. Basta leggere le parole che tutti stanno dedicando a lui.”

Di Livio si è detto fortunato di aver potuto giocare accanto a un campione del genere. “Tutte le persone tifavano per lui gli volevano bene e lo porteranno sempre nel cuore. Io lo porterò sempre con me” .

Angelo Di Livio ricorda Gianluca Vialli: “Ecco chi era davvero

L’ex centrocampista bianconero ha poi rievocato le più grandi qualità del vecchio compagno. Gianluca Vialli, secondo Di Livio, è stato fondamentale per costruire la mentalità di quella squadra così vincente. “Chi era davvero? Un leader nato“.

Di Livio ricorda Gianluca Vialli www.ilveggente.it
Di Livio ©️LaPresse

Angelo Di Livio arrivò a Torino nell’estate del 1993; Vialli era lì dall’anno prima. “Gianluca Vialli è stato il giocatore più importante della prima Juve di Lippi“, ha dichiarato con convinzione Angelo Di Livio in esclusiva a Notizie.com. “Era una Juve che cambiava volto e tornava a recitare un ruolo da protagonista. Lui è stato fondamentale per risalire la china. Ci ha portato ad acquisire quella mentalità vincente che ci ha permesso di vincere molto. In Italia e in Europa”.

La tragica notizia della morte di Gianluca Vialli è stata commentata sul canale Twitch TVPLAY anche da Stefano Benzi. Un giornalista che ha avuto modo di seguire da vicino gli inizi di Vialli alla Sampdoria.

Mi è difficile trattenere le lacrime“, ha detto Benzi. “Mi aspettavo questa notizia da un po’ di tempo. La prima cosa che ho fatto è stata tirare giù i miei ricordi su Gianluca e scriverli in un post su Instagram. Un fuoriclasse, qualsiasi cosa decidesse di fare. Non si può davvero quantificare la qualità di questa persona”.