Bonus salvato in calcio d’angolo: puoi ottenere fino a 4mila euro

Bonus prorogato, adesso è ufficiale. Scopri come ottenere fino a 4mila euro approfittando di questa incredibile opportunità.

I dubbi e i nodi da sciogliere erano ancora talmente tanti che la commissione Bilancio alla Camera non ha chiuso occhio. Letteralmente. L’esame degli emendamenti è andato avanti per tutta la notte, trasformandosi in un vero e proprio tour de force in vista del grande giorno.

Bonus salvato in calcio d'angolo: puoi ottenere fino a 4mila euro
Pixabay

Il testo della Manovra, inclusivo di tutte le misure che dovrebbero farne parte, approderà in aula oggi stesso. Il voto di fiducia è atteso per venerdì, ma tante sono già le novità trapelate a proposito del suo contenuto, alcune delle quali del tutto inaspettate. Come quella, per fare un esempio, che riguarda un bonus particolarmente apprezzato dagli italiani e sul quale stava per abbattersi la scure dei tagli. Ma che, alla fine, è stato “salvato”.

Ci riferiamo al cosiddetto bonus mobili, che prevede per i contribuenti un “rimborso”, sotto forma di detrazione Irpef, pari al 50% della somma spesa in arredi vari. A patto, però, che l’acquisto sia contestuale e funzionale ad un intervento di manutenzione dell’immobile. Fino al 31 dicembre è previsto un rimborso massimo di 5mila euro – perché il bonus è applicabile su una spesa che non superi i 10mila euro – ma dal prossimo anno la musica cambierà.

Puoi tirare un sospiro di sollievo: il bonus continuerà ad esistere

L’ipotesi sul tavolo era drastica e aveva scoraggiato molti italiani che intendevano procedere ad una ristrutturazione e cambiare, dunque, l’arredamento della propria casa.

Bonus salvato in calcio d'angolo: puoi ottenere fino a 4mila euro
Pixabay

La proposta iniziale era quella di abbassare il tetto massimo di spesa a 5mila euro e di corrispondere, in virtù del bonus, un rimborso sotto forma, come detto, di detrazioni Irpef che non superasse la soglia dei 2mila e 500 euro. Con l’esame degli emendamenti si è però provveduto, per fortuna, a trovare un compromesso e a “salvare” un incentivo che ha dato respiro, in questi ultimi mesi, a parecchi italiani.

Il bonus mobili non solo sarà dunque prorogato, ma il taglio precedentemente paventato è stato ridotto. La soglia di spesa soggetta a rimborso si abbassa a 8mila euro, che è inferiore a quella attuale ma che è certamente meglio dei 5mila euro di cui si è discusso nelle ultime settimane. L’emendamento approvato in commissione Bilancio prevede, poi, che il bonus copra nel 2023 e nel 2024 anche l’acquisto di grandi elettrodomestici green. Misura che fa il paio, come facilmente intuibile, con il tanto atteso bonus case green.