Argentina-Francia, il virus colpisce: emergenza totale in difesa

Argentina-Francia, i campioni del Mondo in carica sconvolti dal virus: per Deschamps è emergenza totale in difesa. Altri due contagiati

Il virus colpisce ancora. E lo fa, di nuovo, all’interno del ritiro francese. Dopo Rabiot, Upamecano e Coman, che hanno saltato la semifinale del Mondiale, la squadra di Deschamps è ancora alle prese con altri contagi.

Argentina-Francia, il virus colpisce: emergenza totale in difesa
Deschamps ©LaPresse

Non si sa se sia Covid o meno: qualora la Francia decidesse di fare dei tamponi non sarebbe nemmeno obbligata a rendere noto l’esito. La cosa certa è che non si può trattare arrivati a questo punto dell’aria condizionata. Perché oltre i tre elementi citati prima, adesso, alle prese con l’influenza, ci sono anche Varane e Konate. E la difesa francese è davvero sconvolta dalla situazione anche se, dalle segrete stanze del ritiro, trapela ottimismo. Un ottimismo dettato dal fatto che almeno Rabiot sarà in campo e che anche Upamecano in semifinale, era in panchina nonostante ammalato nella sfida al Marocco. Certo, ancora non è sicuro il difensore di scendere in campo. Ed è per questo che Deschamps ha la carta di riserva da giocare.

Argentina-Francia, emergenza per Deschamps

Ovviamente, tutti, per una finale Mondiale, cercheranno di recuperare per essere in campo. Quella di domani contro l’Argentina è la partita che si sogna da bambini e nessuno vuole mancare.

Argentina-Francia, il virus colpisce: emergenza totale in difesa
Pavard ©LaPresse

Ma detto questo è anche la partita più importante dell’anno che potrebbe anche decidere il destino di Deschamps in panchina. Sì, il tecnico ovviamente si gioca la permanenza con l’ombra di Zidane che lo perseguita da diverso tempo. Ed è per questo che il selezionato francese, in ogni caso, non sembra intenzionato a schierare dal primo minuto qualora non riuscisse a risolvere i problemi l’altro centrale che ha in rosa, e che porta il nome di Axel Disasi del Monaco. Quest’ultimo è stato schierato contro la Tunisia ma oggettivamente non offre le garanzie richieste dal tecnico. E allora si fa spazio quella che potrebbe essere l’ipotesi dell’ultimo minuto, quella dell’emergenza. Il selezionatore dei transalpini infatti alla fine potrebbe pure decidere di mandare in campo Pavard – che centrale non è, visto che il suo ruolo naturale è quello di esterno destro – ma che ha esperienza. Lui un Mondiale lo ha vinto già e inoltre gioca nel Bayern Monaco dove partite di un certo livello le ha disputate. Ma ripetiamo: rimane la soluzione proprio dell’ultimo minuto.