Ferrari, inizia una nuova era in F1: annuncio UFFICIALE

Ferrari, inizia una nuova era per la scuderia di Maranello: l’annuncio è ufficiale dopo l’addio di Binotto. Confermate tutte le anticipazioni

Partiamo dalla notizia, che è quella che interessa e che da questa mattina è ufficiale: Fred Vasseur, dal prossimo 9 gennaio, sarà il Team Principal e il general manager della Ferrari. Confermate quindi tutte quelle che erano state le anticipazioni di qualche settimana fa, quando era arrivata l’indiscrezione di un addio di Binotto – che prima la Ferrari ha smentito ma che poi successivamente ha confermato – e che davano proprio l’ingegnere francese come suo successore.

Ferrari, inizia una nuova era in F1: annuncio UFFICIALE
Per la Ferrari inizia una nuova era ©️LaPresse

La scuderia di Maranello, pochi minuti fa, attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ha annunciato la decisione che girava da un po’ di tempo insomma. “Vasseur – si legge – ha oltre 25 anni di esperienza vincente nelle corse automobilistiche, iniziando nelle formule junior e nell’ultimo decennio in Formula 1. Vasseur ha recentemente ricoperto la carica di CEO e Team Principal di Sauber Motorsport (attualmente Alfa Romeo in Formula 1) dal 2017. In precedenza è stato Team Principal del Renault nel 2016.

Ferrari, ufficiale Vasseur: le sue parole

“Sono davvero felice e onorato di assumere la guida della Ferrari come team principal” ha detto il francese al sito ufficiale della scuderia di Maranello. “La Ferrari ha sempre rappresentato l’apice del Mondo delle corse per me. Non vedo l’ora di lavorare con un team talentuoso e davvero appassionato come quello di Maranello”.

Inizia una nuova era, insomma, in casa Ferrari. I tifosi della Rossa sperano che Leclerc e Sainz, nella prossima stagione, possano riuscire a combinare qualcosa di diverso. E questo vorrebbe dire, dopo il secondo posto Mondiale del monegasco, puntare a strappare il trono a Max Verstappen, bi-campione del Mondo con la sua Red Bull. Compito arduo. Ma con delle decisione ai box migliori, cosa che non è successa nella stagione appena andata in archivio, siamo certi che la Ferrari può davvero essere competitiva.