Niente da fare per Sinner e Berrettini: schiacciati dal nuovo Paperone

Sinner e Berrettini, stavolta non è andata come doveva: per i due tennisti nostrani non c’è stato niente da fare.

Matteo Berrettini è stato il primo italiano, in 144 anni, ad arrivare in finale a Wimbledon. Jannik Sinner è invece uno dei talenti nostrani più precoci. Basti dire, per rendere l’idea di quanto velocemente abbia bruciato le tappe, che ha vinto il suo primo match ufficiale a 17 anni, 8 mesi e 15 giorni, cosa che non succede esattamente tutti i giorni.

Sinner
©️LaPresse

I due azzurri di record di cui vantarsi ne hanno, insomma, parecchi. E non ci stupisce affatto, stando così le cose, che gli sponsor li corteggino spudoratamente. Il romano è l’unico tennista del circuito a vestire Boss, mentre l’altoatesino ha strappato a Nike un contratto milionario.

I loro successi “commerciali”, per quanto importanti, non sono tuttavia bastati a garantire ai due tennisti del Bel Paese l’accesso a una certa e prestigiosissima classifica. Nessuno dei due compare al suo interno, a riprova del fatto che hanno ancora un po’ di strada da percorrere sotto il profilo degli affari.

Sinner e Berrettini, Alcaraz li guarda dall’alto in basso

Sinner
©️LaPresse

Né Sinner e né Berrettini sono stati inseriti da Forbes nella top ten dei tennisti più ricchi e più pagati al mondo. Ricevono compensi lauti per i loro spot e per le prestazioni sportive su cui appongono la loro firma, ma c’è qualcuno, a quanto pare, che sa fare su questo fronte meglio di loro.

In cima, ma non c’è nulla di cui stupirsi, c’è Roger Federer, seguito a ruota da Naomi Osaka e Serena Williams. Al quarto posto c’è Rafael Nadal, al quinto Novak Djokovic, mentre al sesto una new entry che ha saputo imporsi in questa classifica in maniera disarmante: l’amatissima e strapagata dagli sponsor Emma Raducanu.

Guarda Sinner e Berrettini dall’alto in basso, con il suo patrimonio di 10,9 milioni di dollari, anche Carlos Alcaraz, che ha fatto il suo debutto nella top ten di Forbes proprio quest’anno. Gli altri Paperoni del tennis a completare questa classifica sono Daniil Medvedev, Kei Nishikori e Venus Williams.