Wanda Nara e Icardi, passione finita: a fuoco vanno solo i mobili

Wanda Nara e Icardi, stavolta è finita davvero: un episodio “scottante” prima dell’annuncio ufficiale della separazione.

La scappatella di Maurito, l’audio diffuso dalla cameriera che lasciava intendere una certa insofferenza da parte dell’argentina. Era inevitabile, insomma, che ad un certo punto accadesse: Mauro Icardi e Wanda Nara non sono più una coppia. Hanno deciso, stavolta definitivamente, di separarsi.

Wanda Nara e Icardi
©️LaPresse

A darne notizia è stata la showgirl, con un messaggio sintetico e per nulla edulcorato che ha voluto affidare ai suoi seguitissimi canali social. “Non ho nulla da dichiarare e non voglio dare alcun tipo di dettagli”, sottolinea immediatamente, chiedendo il massimo rispetto in questo “momento così doloroso”.

Della passione che legava il calciatore e la bella argentina non resta nulla più. Solo un mucchio di cenere. Il loro amore, è proprio il caso di dirlo, è andato in fumo, proprio come quello che qualche giorno fa è stato dato alle fiamme nella loro proprietà, seminando il panico sulle sponde del lago di Como.

Wanda Nara e Icardi, quell’incendio premonitore

Wanda Nara e Icardi
L’annuncio di Wanda Nara su Instagram

Wanda e Mauro si trovavano all’estero, ma avevano autorizzato alcuni dei loro dipendenti a bruciare dei vecchi mobili nel giardino della villa che possiedono a Brenno. Peccato solo che il rogo sia diventato, in men che non si dica, ingestibile, calamitando l’attenzione delle autorità e del vicinato.

I due vip sono stati prontamente denunciati dai vicini di casa e per spegnere l’incendio è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Tutto sarebbe accaduto alla presenza di Nora Colosimo, madre di Wanda, come riferito dalla trasmissione argentina Los Angeles de la mañana.

La famiglia Icardi, che oggi è ufficialmente scoppiata, se l’è quindi vista molto brutta. Se il rogo avesse intaccato la vegetazione del lago di Como allora sì, che sarebbero stati dolori per Wanda e Mauro. Fortuna che i danni sono stati limitati allora, così avranno un guaio in meno da gestire in questi giorni già di per sé così complicati.