Sinner senza freni a Wimbledon: l’azzurro vola al terzo turno

Sinner senza freni a Wimbledon, l’azzurro batte lo svedese Ymer e vola al terzo turno. L’altoatesino fa continuare il sogno

Su Jannik Sinner sono riposte al momento tutte le speranze italiane di vedere un azzurro andare il più avanti possibile a Wimbledon. Ieri, la notizia della positività di Matteo Berrettini, ha mandato nello sconforto più assoluto quelli che sono gli appassionati di questo sport. Insomma adesso si spera che l’altoatesino possa tenere i colori azzurri ben in alto, in vista, come lo avrebbe potuto fare sicuramente Matteo, che l’anno scorso, e ce lo ricordiamo davvero tutti, è arrivato in finale e quest’anno aveva davvero delle concrete possibilità di vittoria.

Sinner
Jannik Sinner ©️LaPresse

Ma è acqua passata ormai, adesso si pensa al presente, con Jannik che continua a vincere. Questa sera Sinner ha battuto lo svedese Ymer, numero 88 al Mondo, in quattro set, dopo tre ore e cinque minuti di partita. Beh, partita, potremmo dire anche maratona. Ma tutti gli incontri sull’erba verde della Regina durano tanto.

Sinner senza freni a Wimbledon, vola al terzo turno

Sinner
Sinner ©️LaPresse

Ha fatto vedere buone cose Sinner, che praticamente ha sempre avuto il controllo della partita. Un solo, piccolo, passaggio a vuoto nel terzo set che però non ha spostato l’andamento, e l’inerzia della gara. S’è regalato un’altra partita quindi, e ovviamente le cose diventano sempre più difficili, visto che al prossimo turno, il terzo, affronterà Isner o Murray.

Pensare partita dopo partita. Questo adesso deve essere l’obiettivo dell’azzurro che non deve cadere nella trappola né dell’emozione, e né della voglia di strafare. Nel corso della sua breve carriera, fino ad ora, ha dimostrato di possedere delle qualità importanti e soprattutto di potersela giocare con tutti se mentalmente in campo sin dalle prime battute. Fino al momento colpi a vuoto non ce ne sono stati. Si spera possa continuare così.