Wimbledon perde pezzi: ansia Nadal e sorriso Raducanu ma l’Italia trema

Wimbledon, è in forse la partecipazione di diversi big: ecco chi potrebbe saltare l’attesissimo appuntamento sull’erba.

Delle condizioni di salute di Jannik Sinner non sappiamo nulla. Nelle ultime ore ha ingaggiato un nuovo fisioterapista, ma nessuno si è preoccupato di aggiornare il pubblico a proposito dello stato in cui versa il suo ginocchio “capriccioso”. Non è ancora dato sapere, quindi, se e come la sua programmazione sia stata rivista.

Wimbledon
Instagram

Il nome del giovane altoatesino compare nell’entry list dell’Atp di Halle, ma non è detto che vi partecipi. Chi certamente non ci sarà è invece Fabio Fognini: il ligure si è ufficialmente cancellato dal torneo tedesco che inizierà subito dopo quello di Stoccarda, che ha sancito il ritorno in campo di Matteo Berrettini.

È fortemente a rischio, di conseguenza, la sua presenza a Wimbledon, così come d’altra parte lo è anche quella dello stesso Sinner. Dai social avevamo appreso che Fognini aveva ricominciato ad allenarsi, ma non si sente ancora pronto, evidentemente, ad esordire sull’erba. Che il polpaccio destro faccia ancora le bizze? Possibile.

Wimbledon, Fognini è a rischio: Emma ce la farà

Wimbledon
Emma Raducanu (Instagram)

Per via di quell’infortunio si era ritirato al secondo turno del Roland Garros, rinunciando peraltro alla possibilità – per il momento – di continuare a rincorrere il sogno delle Finals giocando il doppio con l’inseparabile collega Simone Bolelli.

Ma c’è qualcun altro ancora che, come il tennista di Sanremo, potrebbe vedersi costretto a saltare lo Slam britannico. Si tratta di Rafael Nadal, che rientrato in Spagna dopo il successo parigino ha iniziato un nuovo trattamento nella speranza che la situazione del suo piede migliori un po’.

Parrebbero essersi diradate, infine, le nubi che minacciavano la partecipazione di Emma Raducanu a Wimbledon. Il Daily Mail di stamattina fa sapere che la vincitrice degli Us Open si rimetterà in forma in tempo per il tanto atteso appuntamento e che l’infortunio che l’ha costretta a ritirarsi da Nottingham non è troppo preoccupante.