Sinner, scelta già fatta: c’è di nuovo Maria Sharapova nel suo destino

Sinner, ennesimo intoppo in questa stagione altalenante: cosa è successo nel suo team e cosa si è deciso di fare.

Non c’è nulla di sospetto – così pare – dietro la rottura che si è consumata tra Jannik Sinner e Paolo Cadamuro, il fisioterapista che è entrato a far parte del team capitanato da Simone Vagnozzi nello scorso mese di marzo. Il loro addio non sarebbe quindi legato, come ipotizzato in un primo momento, agli ultimi avvenimenti.

Sinner
©️LaPresse

Cadamuro sarebbe bensì stato costretto a separarsi dal team del ragazzo di Sesto Pusteria a causa di un intervento chirurgico al quale si è appena sottoposto. Il che avrebbe indotto il giovane altoatesino a guardarsi intorno e a scegliere, di concerto con il suo coach, un nuovo fisioterapista.

Si è deciso di optare per una figura che non è completamente estranea al circuito, ma che ha anzi una discreta esperienza nel settore. Un professionista che sa il fatto suo e che può vantare un curriculum vitae di tutto rispetto nel quale compaiono le collaborazioni con diversi campioni.

Sinner: fuori Cadamuro, dentro Bianchi

Sinner
Instagram

Vagnozzi e Sinner hanno deciso di ingaggiare Jérôme Bianchi, che fino a qualche mese fa è stato il fisioterapista di uno dei pezzi da novanta della top ten: il numero 5 Stefanos Tsitsipas. Ma, prima di lui, si è fatto le ossa seguendo da vicino molti altri big del tennis.

Bianchi ha lavorato con Stan Wawrinka, tanto per cominciare, ma anche con Maria Sharapova. Sinner e l’ex tennista russa sono, come noto, molto amici, ragion per cui non è da escludere che possa aver deciso di mettersi sulle tracce di Jérôme sotto consiglio della nativa di Njagan’.

È a partire da questo nuovo innesto che si cercherà di cambiare rotta e di tracciarne una nuova, stabilendo degli obiettivi a lungo termine che possano finalmente produrre dei risultati concreti. Tanti, troppi, gli acciacchi con cui Jannik ha fatto i conti negli ultimi mesi. Acciacchi che lo hanno indotto a ritirarsi da diversi tornei, incluso il più recente Roland Garros, compromettendo di fatto la stagione in corso.