Ajla Tomljanovic si lascia andare, così dimentica Berrettini

Ajla Tomljanovic ha deciso di buttarsi alle spalle la storia con Matteo Berrettini: quello che ha fatto è inequivocabile.

Il singolare non è andato nel migliore dei modi. Garbine Muguraza l’ha messa al tappeto in due set, sbarrandole la strada e impedendole, di fatto, di proseguire il suo cammino solitario al Masters 1000 di Madrid. Sul fronte del doppio, invece, le cose sono andate decisamente meglio.

Ajla Tomljanovic
Instagram

Ajla Tomljanovic oggi ha disputato i quarti di finali del torneo in coppia con Alizé Cornet, con la quale sembrerebbe essersi creata una gran bella sintonia, ma è purtroppo stata battuta. Il tutto mentre il suo ex fidanzato, il tennista italiano Matteo Berrettini, volta ufficialmente pagina coltivando una relazione nuova di zecca.

Nel suo cuore ora c’è Meredith Mickelson (segni particolari: bellissima) che in queste ore, guarda caso, si trova a Montecarlo, dove il campione romano sta trascorrendo questo lungo periodo di fermo lontano dal campo. Ed ecco spiegato, a detta di molti, il senso delle foto postate ieri dalla croata naturalizzata australiana.

Ajla Tomljanovic a tutta tequila: beve per dimenticare?

Ajla Tomljanovic
Instagram

La tennista che è stata fidanzata per tre anni col numero sei del mondo, come dicevamo prima, si trova in questo momento a Madrid. E lì, a giudicare dai contenuti che sta pubblicando sui social network, se la starebbe spassando onorando le tradizioni della città iberica.

Alle sue spalle, nell’ultimo scatto comparso su Instagram, c’è un’insegna luminosa alla quale la bella Ajla non ha saputo resistere. “Una tequila, due tequila, tre tequila” recita la scritta, davanti alla quale la Tomljanovic ha ben pensato di farsi immortalare.

Nelle foto è sorridente e sembra serena, quindi no, non ha bisogno della tequila per dimenticare Matteo Berrettini, come in molti hanno ipotizzato. Anche lei a questo punto avrà già voltato pagina e, chissà, magari avrà anche già aperto le porte del suo cuore ad un nuovo “campione”: