Real Madrid-Manchester City, Nadal gioca d’anticipo: l’incredibile richiesta

Real Madrid-Manchester City, Nadal stupisce tutti con una richiesta che ha dell’incredibile: ecco cosa ha combinato il maiorchino.

Qualche giorno fa Rafael Nadal ha tirato il calcio che ha sancito l’inizio della sfida tra il Real Madrid e l’Espanyol. La stessa gara dalla quale i blancos sono usciti vincitori e campioni della Liga 2021/2022. Il Bernabeu lo ha accolto con mucho calor e dev’essere stata, per lui, un’emozione indescrivibile, calcare quel prato.

Real Madrid-Manchester City
©️LaPresse

Il suo cuore batte per il Real e questa non è certo una novità, anzi. Lo sappiamo da tempo immemore. Ecco perché la supersfida di Champions League in programma stasera a Madrid non se la sarebbe persa per nulla al mondo. Anche perché è lì che si trova il maiorchino, impegnato in questi giorni nel Masters 1000 madrileno.

Oggi tornerà in campo dopo quasi due mesi di assenza, dovuti all’ormai noto problema alle costole. Sebbene l’appuntamento avesse per lui un’importanza cruciale, ancora una volta è riuscito ad anteporre la sua fede calcistica alla sua carriera. E lo ha fatto avanzando una richiesta che ha dell’incredibile e che la dice lunga su quanto sia patito del Real Madrid.

Real Madrid-Manchester City, ci sarà anche Nadal

Real Madrid-Manchester City
©️LaPresse

La programmazione originaria del torneo al quale sta partecipando gli avrebbe impedito, di fatto, di godersi lo show calcistico che andrà in scena stasera al Bernabeu. Da qui l’idea di chiedere formalmente agli organizzatori del Masters 1000 di poter giocare in un’altra fascia oraria.

Nadal è sempre Nadal e, quindi, si è fatto di tutto per poterlo accontentare. La gara che lo vedrà contendersi un posto agli ottavi di finale con Miomir Kecmanovic inizierà alle 16, minuto più minuto meno e non, come inizialmente previsto trattandosi di una partita di cartello, nel turno serale.

Ma cosa sarebbe successo, questo si stanno chiedendo tutti, se lo staff non avesse accolto la sua richiesta? Cos’avrebbe scelto, a quel punto, tra la racchetta e la supersfida di Champions League?