Intervalli di 25 minuti negli intervalli di partite di calcio | La decisione UFFICIALE

Intervalli 25 minuti
@LaPresse

Intervalli di 25 minuti, è ufficiale la decisione dell’Ifab che ne ha discusso. Ecco cosa ha deciso il board che gestisce le regole del calcio

Ne hanno discusso. Giustamente o meno non si sa. Ma quello che è arrivata è stata sicuramente la decisione giusta, corretta, che è da catalogare nelle buone notizie. La Ifab, il board che gestisce le regole del calcio, aveva messo nell’ordine del giorno la possibilità di allungare a 25 minuti gli intervalli tra un tempo e un altro dentro una partita di calcio. Bene, la decisione ufficiale è arrivata. E, ripetiamo, giustamente, è stata anche bocciata. Non ci saranno dieci minuti in più. Si rimane con quindici minuti tra un tempo e l’altro. Com’è giusto che sia.

LEGGI ANCHE: Manchester United, scelto il nuovo allenatore | Annuncio e firma

LEGGI ANCHE:  Con la Lamborghini a 75 km/h, multa beffa per il campione di Serie A

Intervalli da 25 minuti, la decisione ufficiale

Lokomotiv Mosca-Lazio
©️Getty Images

La notizia è stata resa ufficiale da un comunicato dell’Ifab che si è riunito appunto nella giornata di oggi. Una proposta che aveva fatto storcere il naso ai tifosi. E non solo. Probabilmente anche diversi allenatori erano contrari a questa idea che poteva allungare i tempi di una partita. Con tutte le conseguenze, anche fisiche, che ci potevano essere rispetto a questo. Venticinque minuti sono tanti, e avrebbero anche potuto prevedere un riscaldamento. Cosa che avrebbe di fatto messo ko la decisione.

E poi, anche a livello mentale, gestire un tempo così lungo non diventa per nulla semplice. Staccare dalla partita per 25 minuti poteva diventare deleterio sotto tutti gli aspetti. Menomale che alla fine le menti fine del mondo pallonaro hanno messo in evidenza il tutto prendendo quindi la decisione più opportuna per tutti.