Coppa Davis, variabile infortuni: c’è solo un team più forte dell’Italia

Coppa Davis
Fognini ©️LaPresse

Coppa Davis, c’è la variabile infortuni. E secondo i book c’è solamente una squadra che è più forte di quella azzurra. Le ultime notizie

Chiuse le Atp Finals, con la vittoria di Zverev, si inizia a pensare alla Coppa Davis, che inizierà il 25 novembre, e che vede scendere in campo i migliori tennisti del Mondo. Non tutti, perché c’è la variabile infortuni che vede molti big nemmeno convocati. Non mancherà comunque l’appeal, per il torneo più importanti di tennis per nazionali, che si giocherà tra Torino, Madrid e Innsbruck. 

Si parte il 25 come detto, con la finale che verrà giocata il prossimo 5 dicembre. Ma ne mancheranno parecchi che sono nelle zone altissime della classifica Atp. A partire da Tsitsipas e da Federer (in questo caso con ci sono nemmeno Grecia e Svizzera), mentre sono fuori per infortunio anche Berrettini e Nadal. Così come non ci sarà nemmeno Zverev.

LEGGI ANCHE: Tennis e vaccini, il 2022 è un’incognita: rivoluzione in classifica

LEGGI ANCHE: Champions League, le combinazioni per il passaggio agli ottavi | Partite martedì

Coppa Davis, solo la Russia meglio dell’Italia

Sinner
©Getty Images

E secondo i bookmaker, solamente la Russia in questo momento potrebbe essere superiore all’Italia. Gli azzurri si presenteranno con Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini, Lorenzo Musetti e Simone Bolelli, con il capitano Filippo Volandri. Ma è fortissima la formazione favorita: Daniil Medvedev, Andrey Rublev, Aslan Karatsev, Karen Khachanov, Evgeny Donskoy, guidati dal capitano Shamil Tarpischev. Una vera e propria corazzata.

Bene, in questo momento scommettere sulla squadra russa, garantirebbe due volte e mezzo la posta. Sugli azzurri invece cinque. Poi ci sono le altre, a ruota: Spagna, Serbia, Canada e Francia. Mentre è staccata la Germania appunto per l’assenza del suo uomo migliore. Che non possa chiudersi l’anno con un ennesima vittoria azzurra? Sarebbe un sogno, ovviamente, non solo per gli appassionati del tennis, ma anche per tutti gli sportivi.