Berrettini, il gesto in campo non passa inosservato: la reazione dei tifosi

Berrettini
©Getty Images

Berrettini, ecco cosa ha fatto il tennista romano dopo aver sconfitto il tedesco Otte. I suoi fan sono ancora increduli.

Un campione che sia degno di questo nome non dà il meglio di sé solo in campo. Si comporta in maniera impeccabile anche al di là dei confini che lo delimitano: è onesto, è empatico, è generoso. E il nostro Matteo Berrettini, punta di diamante del tennis italiano, ha dimostrato di essere un signore in tutto e per tutto.

Leggi anche: Sinner, mai nessuno c’era riuscito: l’impresa porta la sua firma

Agli Us Open sta facendo un percorso incredibile. Proprio ieri ha infilato la quarta vittoria consecutiva, battendo agli ottavi Oscar Otte. Ha così conquistato non solo l’accesso ai quarti, ma anche un prestigioso riconoscimento: per la terza volta consecutiva, è tra i migliori otto atleti in un torneo dello Slam. Mica male, insomma.

Ma non è del suo talento in campo che vogliamo soffermarci, oggi. Quanto, piuttosto, di un gesto che non è passato inosservato. I sostenitori e il popolo dei social si sono accorti in tempo reale di quello che Matteo Berrettini ha fatto al termine dell’incontro di lunedì sera con Oscar Otte.

Berrettini, talento e fair play

Aveva appena servito l’ace decisivo, il bel tennista romano, quando, come si evince dalle immagini andate in onda, ha avanzato una “strana” richiesta al pubblico presente sugli spalti. Ha indicato il suo avversario e ha chiesto loro di tributarlo con un lungo applauso. Se lo meritava, d’altro canto.

Nella fase iniziale del match, Oscar Otte stava andando alla grande e stava riuscendo a mettere in difficoltà il numero 2 di Wimbledon. Berrettini ha dunque avuto la lucidità di riconoscere la bravura del suo avversario tedesco, ma anche la sua tenacia, visto che il tennista ha deciso di rimanere in campo nonostante si fosse infortunato alla mano.

Un bellissimo gesto di fair play, quindi, che ci fa apprezzare ancor di più l’atleta venuto da Roma che, torneo dopo torneo, sta facendo appassionare gli italiani al tennis come mai nessuno aveva mai fatto prima d’ora. Il gesto, come facilmente intuibile, è stato molto apprezzato e sui social network si continuano a tessere le sue lodi. Com’è giusto che sia.