Gf Vip, sarà la prima volta in assoluto: come cambia il reality show

Gf Vip
Twitter

Gf Vip, in questa edizione ci sarà una grande novità. Ecco come cambia la casa del reality show più amato di sempre.

Alfonso Signorini gioca ormai a carte scoperte. Non c’è più l’embargo sui personaggi che faranno parte del cast: i vip assoldati per entrare nella casa del Grande Fratello sono stati svelati nelle ore scorse. E, tra conferme e gradite sorprese, il pubblico sembra aver gradito molto la squadra messa in piedi dalla produzione.

Leggi anche: Berrettini, il gesto in campo non passa inosservato: la reazione dei tifosi

Sarà un’edizione nuova sotto ogni punto di vista. E sì, è vero che lo si dice ogni volta che un reality show sta per tornare. Stavolta, però, è vero. Sarà un’edizione di prime volte anche per il Gf Vip, che si appresta a spalancare le sue porte ad un volto già noto al grande pubblico e agli sportivi di tutta Italia.

Tra i partecipanti ci sarà infatti, come ampiamente annunciato, Manuel Bortuzzo, la promessa del nuoto azzurro. Quel giovane talento che, rimasto coinvolto in una sparatoria nel 2019, ha riportato una lesione al midollo. Da quel momento in poi, è rimasto paralizzato e non può fare a meno della sua sedia a rotelle.

Il Gf Vip spalanca le sue porte a Manuel Bortuzzo

Gf Vip
Instagram

Ha dovuto rinunciare alla sua carriera, il giovanissimo Manuel, ma non ai suoi sogni. Voleva andare al Gf Vip a tutti i costi, come vi avevamo anticipato qui, e Signorini lo ha “accontentato”. Naturalmente, affinché la casa più spiata d’Italia potesse essere in grado di ospitarlo, è stato necessario rifarle il look da cima a fondo.

Tutte le barriere architettoniche presenti nei vari spazi sono state, per ovvie ragioni, rimosse. Il salone, l’ambiente in cui gli inquilini trascorrono la maggior parte del loro tempo, è stato raddoppiato a livello di dimensioni. La cucina si affaccerà, per la prima volta in assoluto, sul giardino.

Le docce saranno a vista e la porta rossa non si aprirà più sul solito “labirinto” di corridoi che conducono al cuore della casa, ma direttamente sullo spazio living. Queste modifiche erano doverose per permettere a Manuel Bortuzzo di muoversi liberamente e per far sì che il pubblico, attraverso la sua presenza, possa “conoscere” la disabilità nella vita di tutti i giorni.