Sinner, mai nessuno c’era riuscito: l’impresa porta la sua firma

Sinner
©️Getty Images

Sinner approda agli ottavi di finale dopo un match interminabile contro Monfils. Ecco perché la sua ultima impresa è unica nella storia. 

Ci sono volute quasi quattro ore di gioco. Ma, alla fine, Jannik Sinner l’ha spuntata. Ha avuto la meglio contro l’agguerritissimo Gael Monfils, sbarcando, per la prima volta nella sua carriera di tennista, agli ottavi di finale degli Us Open. Ma il suo, a ben vedere, non è stato un record semplicemente personale.

Leggi anche: Zverev-Sinner, US Open: diretta tv, streaming, pronostici

Questa edizione del torneo statunitense passerà senza ombra di dubbio alla storia. Quanto meno per gli italiani, visto e considerato che mai nessuno aveva fatto meglio di così sul suolo a stelle e strisce. Jannik Sinner, insieme al collega Matteo Berrettini, ha difatti stabilito un altro grandioso primato.

Non era mai successo, prima d’ora, che il Bel Paese qualificasse non uno, ma ben due atleti, agli ottavi di finale. Invece è successo: la storia è ormai stata scritta e questa impresa, assolutamente gloriosa e incredibile, porta proprio la firma dei due astri nascenti del tennis italiano.

Sinner per la prima volta agli ottavi degli Us Open

Sinner-Johnson
Jannik Sinner ©️Getty Images

Non era neanche successo, ad onor del vero, che l’Italia chiudesse una stagione con un risultato tanto importante. Almeno due giocatori, ed è questa la cosa pazzesca, si sono qualificati agli ottavi in ciascuno dei quattro tornei dello Slam. A riprova del fatto che il vento sta cambiando e che i nuovi tennisti hanno davvero una marcia in più.

Hanno un motivo in più quindi, Jannik Sinner e Matteo Berrettini, per dare il meglio di se stessi in questa avventura tutta americana. Il 19enne altoatesino dovrà vedersela, oggi, con un vero e proprio gigante: Zverev.

E se in campo, contro Monfils, ha potuto permettersi qualche errore in più, stavolta dovrà essere concentrato al massimo. Il tedesco non fa sconti a nessuno ed è necessario che Sinner arrivi in campo con la determinazione di sempre, se vuole spuntarla anche stavolta. Riuscirà anche in questa impresa?