DigitalBits e il futuro del calcio tra blockchain, criptovalute e fan token

DigitalBits
(Pixabay)

DigitalBits, la Roma cambia sponsor. Ecco di cosa si occupa l’innovativa piattaforma che opera nel settore dell’economia digitale. 

Non v’è ormai dubbio sul fatto che le nuove tecnologie stiano gradatamente soffiando il posto all’economia tradizionale. E sembra confermarlo, d’altra parte, il fatto che anche i club stiano facendo il possibile per adeguarsi a questa nuova forma mentis e per dare il proprio contributo alla causa.

Leggi anche: Lotteria degli scontrini, svelato il mistero: cosa ne sarà delle estrazioni

La Roma è tra le squadre che hanno letteralmente deciso di saltare nel futuro digitale. La nuova maglia giallorossa sembra testimoniarlo in maniera chiara e precisa. Il nuovo sponsor che campeggerà su di essa non è più legato all’economia tradizionale, come lo era Qatar Airways, ma ad un settore tutto nuovo.

Lo sponsor in questione è DigitalBits. Sebbene il nome suggerisca un collegamento con il trading di criptovalute, si tratta, come spiega il Corriere dello Sport, di una “piattaforma di applicazioni per consumi basata sull’infrastruttura blockchain“. Un servizio rivolto, prevalentemente, alla clientela business.

DigitalBits, il nuovo sponsor della Roma viene dal futuro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DigitalBits Project (@digitalbitsorg)

DigitalBits, nuovo sponsor della Roma, permette alle imprese, in soldoni, di gestire una grandissima varietà di servizi. Ci riferiamo alle carte fedeltà, ai sistemi di pagamento, ai portafogli virtuali e a molto altro ancora. Il tutto utilizzando, come impone la tecnologia digitale, una criptovaluta chiamata XDB.

Per il calcio nostrano si tratta di una novità assoluta. Nessun operatore blockchain aveva mai investito in un club italiano. Spendendo peraltro, come si dice, una cifra non di troppo inferiore a quella che la compagnia aerea mediorientale aveva destinato alla squadra giallorossa: 36 milioni in 3 anni.

Alcune delle piattaforme che gravitano nell’ecosistema digitale si sono specializzate nella realizzazione di fan token. Che altro non sono, per i neofiti del settore, che monete virtuali spendibili in prodotti del club, biglietti per eventi e contenuti. Il Milan stesso ha già stretto una partnership con il provider Chiliz, in tal senso, per realizzare i fan token $ACM.