Italia-Spagna, comunicato ufficiale: l’omaggio degli azzurri alla Carrà

Italia-Spagna
Raffaella Carrà ©️Getty Images

Italia-Spagna, ecco il comunicato ufficiale: come verrà ricordata prima della partita Raffaella Carrà, scomparsa nella giornata di ieri

Una delle più amate. Tanto da essere ricordata allo stesso modo sia in Italia che in Spagna. Oggi i te quotidiani sportivi in prima pagina hanno ricordato Raffaella Carrà, scomparsa ieri, all’età di 78 anni, per un male incurabile. Stessa cosa ha fatto Marca, il più importante giornale sportivo spagnolo, che ha voluto rendere omaggio a Raffaella Nazionale. La donna che ha cambiato il modo di fare e guardare la televisione.

E proprio stasera si gioca Italia-Spagna. E lei mancherà, senza dubbio. Ma adesso la Figc ha comunicato ufficialmente che un ricordo ci sarà. Bello, bellissimo. Che farà ballare Wembley. Il miglior modo, senza dubbio.

LEGGI ANCHE: Pedri, chi è la nuova stella della Spagna e quell’incredibile primato

LEGGI ANCHE: Temptation Island, è lei la tentatrice che ha “incendiato” il villaggio dei fidanzati

Italia-Spagna, ecco il comunicato ufficiale della Figc e la prima pagina di Marca

 

Amava il calcio ed era una grande tifosa della Nazionale Raffaella Carrà, vera e propria regina della televisione italiana morta ieri all’età di 78 anni. Per omaggiarla, la Figc ha chiesto e ottenuto dalla UEFA di inserire nella playlist utilizzata per il riscaldamento prima della semifinale dell’Europeo con la Spagna ‘A far l’amore comincia tu’, una delle sue canzoni più amate e ballate”. Questo l’annuncio della federazione azzurra. Che riporta anche un passaggio del presidente Gravina.

“La scomparsa di un’icona come Raffaella Carrà – ha detto il presidente della Figc – donna innovativa e artista straordinaria, ha colpito tutti. Prima di Italia-Spagna, la sua partita, vogliamo ricordarla con allegria, ascoltando insieme la sua musica carica di energia”. Un momento sicuramente toccante prima dell’inizio della partita. E l‘Uefa, onestamente, non poteva far altro che accettare questa richiesta azzurra. Condivisa, senza dubbio, anche dalla federazione spagnola.