Calciomercato Roma, i primi due colpi di Mourinho | La conferma delle quote

Calciomercato Roma
Mourinho (getty)

Calciomercato Roma, i primi due colpi giallorossi li confermano le quote: ecco i primi due innesti per il portoghese José Mourinho

Inizia a prendere forma il calciomercato della Roma. E iniziano davvero ad avvicinarsi i primi colpi di Tiago Pinto, che da gennaio, ha preso le redini delle operazioni giallorosse. E quindi, Mourinho, tra poco, potrà coccolarsi i primi due innesti per la prossima stagione, che vanno sicuramente ad alzare il livello della squadra. Che punta decisamente ad un campionato diverso rispetto a quello che ha fatto chiudere l’esperienza di Fonseca.

I nomi ormai sono fatti, confermati anche dalle quote dei bookmaker che non hanno più dubbi: saranno Xhaka dall’Arsenal e Belotti dal Torino i primi due acquisti della nuova Roma. Due elementi di spessore. Che sicuramente saranno propedeutici a delle partenze. Sia a centrocampo che in attacco qualcuno lascerà il giallorosso. Ma questo è un altro discorso.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus e Roma, Guardiola pronto al sacrificio | Doppio colpo in Serie A

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter e Lazio, Sarri non li vuole: Inzaghi pronto ad accoglierli

Calciomercato Roma, Xhaka e Belotti in arrivo

Torino-Parma
Andrea Belotti (Getty Images)

Il centrocampista dei Gunners è stato probabilmente il primo nome che ha fatto lo Special One al connazionale Pinto. Arriverà per almeno 20 milioni di euro. Una cifra che dovrebbe essere quindi leggermente inferiore ai 25 richiesti inizialmente dal club guidato da Arteta. Potrebbe anche esserci qualche contropartita tecnica (vedi Diawara) che non rientrerebbe nei piani del tecnico portoghese. Per i dettagli basta attendere davvero poco.

Poi sarà il turno di Belotti, che probabilmente verrà annunciato quando la Nazionale azzurra di Roberto Mancini (e speriamo quindi a luglio inoltrato) chiuderà l’Europeo. L’accordo tra il Gallo e Cairo non sarebbe stato trovato. E allora per 15 milioni di euro i giallorossi potrebbero piazzare il colpo che libererebbe Dzeko. Che comunque, ancora, ha le sue carte da giocare per rimanere nella Capitale. Anche se, in campo, è evidente, uno esclude l’altro. Caratteristiche identiche. O quasi.