Morte Willy Ta Bi, un minuto di silenzio prima di Atalanta-Real Madrid

Morte Willy Ta Bi
Willy Ta Bi nella partita del campionato Primavera del 2019 tra Atalanta e Torino

Morte Willy Ta Bi, un minuto di silenzio prima di Atalanta-Real Madrid: la Uefa per mostrare la sua vicinanza al club orobico ha dato il via libera.

L’Atalanta è attesa da un appuntamento storico, l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Real Madrid. Lo spogliatoio bergamasco è però rimasto scosso da una notizia molto brutta, la scomparsa di Willy Ta Bi. Il calciatore di nazionalità ivoriana – appena ventunenne – era arrivato a Bergamo nel gennaio 2019 ed è morto a causa di un tumore al fegato.

Willy Ta Bi aveva iniziato la sua promettente carriera da calciatore con l’Adjamé, poi era passato al Mossou e infine era approdato all’Asec Mimosas, il club più blasonato della Costa d’Avorio. L’Atalanta lo aveva notato e aveva deciso di portarlo a Bergamo nel 2019.

Come scrive La Gazzetta dello Sport, era un centrocampista difensivo, paragonato per caratteristiche al connazionale Kessie. Aggregato alla Primavera era riuscito a inserirsi rapidamente bruciando le tappe e giocando da titolare nel giugno del 2019 la finale del campionato vinta contro l’Inter. Trasferitosi al Pescara, fu fermato da un brutto infortunio muscolare. Poi a settembre del 2020 la scoperta del tumore.

Morte Willy Ta Bi, l’Atalanta giocherà col lutto al braccio

L’Atalanta stasera giocherà la partita di andata degli ottavi di finale di Champions League col lutto al braccio in ricordo del giovane prematuramente scomparso. Prima della partita verrà osservato un minuto di silenzio, come confermato dalla Uefa attraverso i suoi canali social.

“A nome della comunità calcistica europea, tutti alla UEFA sono profondamente addolorati per la scomparsa del giovane calciatorre dell’Atalanta Willy Ta Bi. Ci sarà un minuto di silenzio per onorare il centrocampista prima della partita di Champions League di questa sera tra Atalanta e Real Madrid”.