Come vedremo le partite in tv e streaming nella stagione 2019-2020

calcio tv streaming

Tutte le partite di calcio delle principali competizioni italiane ed europee della stagione 2019-2020 saranno visibili in tv o in streaming, in un modo o nell’altro. Rispetto a un anno fa la situazione non dovrebbe cambiare molto per quanto riguarda la titolarità dei diritti di trasmissione della Serie A e B, dei campionati esteri, della Champions League e dell’Europa League. Cambieranno semmai soltanto le offerte e le promozioni proposte dai due principali operatori, Sky e Dazn.

Quanto alle trasmissioni gratuite è di pochi giorni fa la notizia che sarà Mediaset – e non più la Rai – a trasmettere in ogni settimana di Champions League la partita in chiaro del mercoledì. Saranno complessivamente 16 partite, inclusa la finale di Supercoppa UEFA in programma il prossimo 14 agosto tra il Liverpool e il Chelsea.

Serie A

I diritti per la trasmissione in diretta delle partite di Serie A saranno condivisi da Sky e Dazn anche nella stagione 2019-2020. Per ogni turno di campionato Sky trasmetterà in esclusiva sette partite su dieci e Dazn le altre tre. I servizi di Sky sono fruibili sia in tv (via parabola o via digitale terrestre) che in streaming, a seconda del piano di abbonamento o del pacchetto richiesto. Dazn trasmette invece soltanto in streaming, benché sia comunque possibile riversare il segnale su una Smart TV oppure su una TV non smart collegata a un dispositivo esterno (Apple TV, Android TV, Sky Q, PS4, Xbox One, Amazon Fire TV Stick).

Per vedere le partite di calcio e qualsiasi altro evento sportivi trasmesso da Dazn in streaming occorre una spesa fissa da 9,99 euro al mese. Le comodità e i vantaggi sono gli stessi offerti da servizi come Netflix o Spotify: nessun costo di attivazione, paghi mese per mese, e puoi sospendere in qualsiasi momento senza costi aggiuntivi e senza penali. Un altro vantaggio è che si può vedere contemporaneamente uno stesso evento su due diversi dispositivi. Inoltre già da un anno Danz continua a promuovere la sua offerta offrendo ai nuovi clienti un primo mese di visione gratis per valutare il servizio.

Orientarsi tra i vari pacchetti di Sky (Sport, Calcio, Cinema e altri) e le diverse tipologie di abbonamento (parabola, fibra o DTT) è un po’ meno immediato e intuitivo. In tutti i casi sono previsti dei costi di attivazione, e in due casi su tre anche costi di disattivazione (soltanto la modalità DTT non ne contempla). Le nuove offerte e i relativi costi sono probabilmente ancora in fase di studio: conviene consultare con frequenza la pagina dedicata.

Serie B

Tutte le partite di Serie B della stagione 2019-2020, come già avvenuto nella stagione scorsa, saranno trasmesse su Dazn. Si potranno vedere sia in diretta che On Demand per qualche giorno. La stessa offerta unica di Dazn permette di vedere anche i più attesi e importanti match di pugilato (Joshua-Ruiz, uno dei più recenti) e di arti marziali miste. Tra gli altri sport ci sono anche NHL, NFL, MLB, rugby, Indycar, Nascar e WRC.

Liga spagnola e Ligue 1

Su Dazn è disponibile anche la trasmissione in diretta streaming di tutte le partite della Liga, il principale campionato di calcio spagnolo, e di Ligue 1, il principale campionato francese. Relativamente alle competizioni nazionali inglesi nel palinsesto sono anche comprese le partite di FA Cup e quella di English Football League Cup. Nella stagione scorsa Dazn ha anche trasmesso le partite di Coppa del Re in Spagna.

Champions League

La Champions League resterà anche nella stagione 2019-2020 una pertinenza di Sky, unica emittente a detenere i diritti di trasmissione di tutte le partite in diretta. A giugno 2017 l’azienda era infatti riuscita ad aggiudicarsi i diritti per tutto il triennio 2018-2021. A gennaio 2018 aveva quindi trovato un accordo con la Rai per la concessione dei diritti di trasmissione in chiaro di una sola partita di Champions League a settimana, solitamente quella del mercoledì, per una stagione.

In base a quel contratto di concessione dei diritti da parte di Sky la Rai avrebbe potuto sfruttare un’opzione per il prolungamento dell’accordo anche oltre la prima stagione. E così ha fatto. Sky ha però negato la validità di questa richiesta sostenendo che il diritto di prolungamento potesse essere esercitato soltanto nel caso in cui l’offerta di Sky fosse rimasta inalterata rispetto al triennio precedente. Poi invece si è aggiunta l’azienda Dazn, e Sky ha perso una parte dei diritti di trasmissione che prima deteneva. Il Tribunale di Milano non si è espresso riguardo al ricorso presentato dalla Rai in merito a questa divergenza di vedute con Sky. E per questo motivo Mediaset ha potuto intanto prendere il posto della Rai nelle trattative con Sky e, in base a un nuovo accordo da zero, acquistare i diritti televisivi in chiaro per quella singola partita di Champions League del mercoledì.

Per lo spettatore che guarda soltanto quella singola partita settimanale di Champions League in chiaro cambierà poco e niente, a parte i collegamenti in studio e la telecronaca (Mediaset ha comunicato che sarà affidata a Pierluigi Pardo).

Europa League

Anche la trasmissione in diretta delle partite di Europa League appartiene al pacchetto di diritti detenuti da Sky. Con ogni probabilità, come negli anni scorsi, Sky riproporrà sul suo canale in chiaro (TV8) anche la visione gratuita di una partita per turno con una squadra italiana in campo. In alcune circostanze nelle fasi eliminatorie è capitato che anziché la singola partita trasmettesse la Diretta Gol, ossia il programma con i collegamenti da tutti i campi in cui si giocano partite di quella competizione in contemporanea.

Premier League e Bundesliga

Le partite dei principali campionati di calcio inglese e tedesco, la Premier League e la Bundesliga, continueranno a essere visibili soltanto su Sky in esclusiva.