Olanda-Svezia, stasera, al Mondiale di calcio femminile

campionato mondiale calcio femminile 2019
La nazionale di calcio femminile svedese (foto: Blondinrikard, Wikimedia Commons, ritagliata, licenza CC BY 3.0)

La seconda semifinale del campionato mondiale di calcio femminile in corso in Francia, Olanda-Svezia, è in programma stasera. Si giocherà alle 21 al Parc OL, lo stadio che ospita le partite di casa dell’Olympique Lione, società peraltro nota per avere una delle più forti squadre di calcio femminile al mondo. La nazionale che uscirà vincente dalla partita Olanda-Svezia affronterà domenica in finale gli Stati Uniti, che ieri sera hanno battuto 2-1 l’Inghilterra. Per gli Stati Uniti sarà la quinta partecipazione alla finale di un Mondiale di calcio femminile in otto edizioni in totale.

La Svezia

Ai Mondiali di calcio femminile la Svezia ha ottenuto due volte il terzo posto, e una volta il secondo, battuta in finale dalla Germania nel 2003. Da tempo considerata una nazionale forte ed esperta, in questa edizione ha ulteriormente stupito gli addetti per le qualità tecniche e atletiche delle sue giocatrici. È capitata nel girone della nazionale statunitense, contro la quale ha perso la sua unica partita in questo Mondiale, alla terza giornata. Ha comunque concluso la fase a gruppi al secondo posto dopo aver battuto 2-0 il Cile e 5-1 la Thailandia.

Nelle due partite della fase eliminatoria la Svezia ha eliminato un po’ a sorpresa due delle nazionali più forti e attrezzate di tutto il torneo. Negli ottavi di finale ha battuto 1-0 il Canada e nei quarti 2-1 la Germania, ritenuta dopo agli Stati Uniti la principale favorita per la vittoria finale. Tra le giocatrici più forti e più note nella rosa ci sono la centrale di difesa Nilla Fischer, alla sua quarta partecipazione a un Mondiale, e la formidabile centravanti di 23 anni Stina Blackstenius, già autrice di due gol.

L’Olanda

L’Olanda è arrivata a giocarsi questa semifinale battendo 2-0 l’Italia di Milena Bertolini, probabilmente la meno attrezzata tra le nazionali di calcio femminile arrivate ai quarti. In precedenza aveva battuto 2-1 il Giappone agli ottavi. E aveva concluso al primo posto a punteggio pieno la fase a gruppi, davanti a Canada, Camerun e Nuova Zelanda. Ha in squadra apprezzate calciatrici di fama internazionale, come l’attaccante del Barcellona Lieke Martens e quella dell’Arsenal Vivianne Miedema.

Vincitrice degli Europei di calcio femminile nel 2017, la nazionale olandese ha già migliorato il suo record in un Mondiale, in cui non era mai andata oltre gli ottavi. Oltre a Martens e Miedema, le due indiscusse fuoriclasse della squadra, fanno parte della rosa altre eccellenti giocatrici. Shanice van de Sanden, esterna d’attacco di 26 anni, è una delle giocatrici più influenti nelle manovre d’attacco della sua squadra di club, l’Olympique Lione, probabilmente la più forte squadra di calcio femminile al mondo. A centrocampo gioca Danielle van de Donk, centrocampista dell’Arsenal e con ogni probabilità miglior mediana del torneo insieme alla francese Amandine Henry.

Dove vedere Olanda-Svezia del Mondiale femminile

Olanda-Svezia si giocherà alle 21 allo stadio Parc OL, a Lione. La trasmetteranno in diretta tv in chiaro su Rai Sport (canale 57) e in streaming sul sito delle dirette Rai e sulla app RaiPlay. Come per tutte le altre partite di questo Mondiale la trasmissione della partita Olanda-Svezia è in programma anche su Sky, sul canale Sky Sport Mondiali. Gli abbonati potranno vederla anche in streaming tramite Sky Go, l’applicazione per dispositivi mobili.