Spagna-Germania, finale Europei U21: diretta tv e pronostici

europei under 21 2019

SPAGNA – GERMANIA | domenica ore 21:00

La Spagna proverà a prendersi subito la rivincita sulla Germania per gli Europei del 2017, visto che li affronterà nuovamente in finale dopo la sconfitta per 1-0 di due anni fa. In caso di trionfo, la nazionale allenata dal commissario tecnico De la Fuenta raggiungerebbe al primo posto per numero di vittorie l’Italia ferma a cinque. La Germania ha in bacheca già due titoli Europei, conquistati nel 2009 e appunto nel 2017.

Della squadra che ha trionfato nel 2017 possono servire il loro personale bis Levin Öztunalı, Waldemar Anton, Mahmoud Dahoud e Nadiem Amiri, mentre Luca Waldschmidt può migliorare il record già raggiunto di partite consecutive a segno in un Europeo Under 21 superando la già strepitosa quota di 7 gol segnati.

Lo spettacolo non dovrebbe mancare in questa partita tra due nazionali che hanno una vocazione chiaramente offensiva e che sono molto più forti in attacco che quando c’è da difendere. Finora quasi tutte le partite giocate da queste due nazionali hanno visto un totale di almeno tre gol, con la sola eccessione di Germania-Austria 1-1. Per il resto la formazione tedesca ha battuto 3-1 la Danimarca, 6-1 la Serbia e 4-2 la Romania nella semifinale, pur passando per due volte in svantaggio.

Sconfitta 3-1 all’esordio dall’Italia, la Spagna – come affermato il commissario tecnico De la Fuente – proprio da quella partita ha saputo trovare la forza per rialzarsi, trovando nuovi stimoli. Da allora è stato un continuo crescendo: contro il Belgio c’è voluta una giocata nel finale di Fornals per vincere 2-1, poi contro Polonia (5-0) e Francia (4-1) la Spagna è tornata su livelli altissimi, quasi ingiocabili per gli avversari, vittime della grande qualità di palleggio tipica di questa nazionale.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico della Spagna De la Fuente ha ammesso le grandi difficoltà che incontra nello scegliere la formazione iniziale vista l’abbondanza di alternative di grandissima qualità soprattutto tra centrocampo e attacco. La formula con il “falso nueve” (Oyarzabal) iniziale e Borja Mayoral in campo nella ripresa ha però finora pagato ed è molto probabile che verrà ripetuta anche per questa finale. I principali ballottaggi sono tra Nunez e Mere al centro della difesa, Junior Firpo e Aaron Martin sulla fascia sinistra di difesa e Marco Roca e Mikel Merino in mezzo al campo al fianco dell’insostituibile Fabian Ruiz.

Dall’altra parte il commissario tecnico della Germania Stefan Kuntz, orgoglioso della prova dei suoi contro la Romania nonostante il tifo sulle tribune fosse tutto per gli avversari, confermerà il 4-3-3 con il ritorno di Henrichs nel ruolo di terzino sinistro dopo avere scontato il turno di squalifica. La formazione sarà quella tipo, con Naidem Amiri che però dopo la fantastica prestazione con tanto di doppietta contro la Romania si candida a una conferma da titolare, anche se sarà difficile tenere ancora fuori Richter.

Come vedere Spagna-Germania in tv e in streaming

Spagna-Germania, finale degli Europei Under 21 in programma domenica alle 21:00 alla “Dacia Arena” di Udinese, si può vedere in diretta in chiaro su Rai 2. La visione in streaming in tv e sui dispositivi mobili sarà disponibile sul sito delle dirette Rai e sulla app RaiPlay.

Il pronostico

Pur trattandosi di una finale, tutte e due le squadre non dovrebbero assumere un atteggiamento guardingo, perché andrebbe contro la loro vocazione sempre offensiva. Giocheranno tutte e due come sanno fare meglio, all’attacco. La Spagna sul piano tecnico ha maggiore qualità della Germania e ha due calciatori come Fabian Ruiz (Napoli) e Ceballos (Real Madrid) già abituati a giocare partite di grande importanza. La Spagna parte leggermente favorita in una partita in cui comunque la Germania considerato anche lo straordinario rendimento di Waldschmidt almeno un gol dovrebbe riuscire a segnarlo.

Le probabili formazioni di Spagna-Germania

SPAGNA (4-2-3-1): Sivera; Aguirregaribia, Merè, Vallejo, Firpo; Merino, Fabian Ruiz; Olmo, Ceballos, Fornals; Oyarzabal.
GERMANIA (4-3-3): Nubel; Klostermann, Baumgartl, Tah, Henrichs; Neuhaus, M. Eggstein, Dahoud; Oztunali, Waldschmidt, Amiri.

POSSIBILE RISULTATO: 2-1