Salernitana-Perugia, Venezia-Verona e Lecce-Palermo, Serie B (domenica)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Salernitana-Perugia, Venezia-Verona e Lecce-Palermo sono le tre partite dell’ottava giornata di Serie B che si giocheranno domenica: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Salernitana-Perugia, Venezia-Verona e Lecce-Palermo si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

SALERNITANA – PERUGIA | domenica ore 15:00

L’avvio di campionato della Salernitana, a parte la brutta sconfitta nel derby contro il Benevento, è stato tutto sommato positivo. La squadra allenata da Colantuono è rimasta per il resto imbattuta, e l’unica pecca è stata quella di avere pareggiato partite che avrebbe potuto anche vincere. Il rendimento in casa è stato finora di alto livello, e per il Perugia c’è da aspettarsi un pomeriggio difficile. La squadra allenata da Nesta ha saputo riprendersi dalla batosta presa in casa col Carpi, facendo quattro punti nelle due partite successivie. In trasferta però il rendimento non è stato eccezionale: a Brescia ha pareggiato all’ultimo minuto su calcio di rigore, a Palermo ha preso quattro gol, a Cosenza è stata fortuna a non subire più di un gol nel primo tempo e ha poi rimontato nel secondo.

Il pronostico

La Salernitana, grazie anche al fattore campo, è favorita per la vittoria, occhio però al Perugia che in trasferta ha sempre sia segnato che subito gol.

Le probabili formazioni di Salernitana-Perugia

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Mantovani, Migliorini, Gigliotti; Casasola, Di Tacchio, Castiglia, Vitale; Mazzarani; Djuric, Jallow.
PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Ngawa, Cremonese, Gyomber, Felicioli; Moscati, Bianco, Verre; Mustacchio; Vido, Melchiorri.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

VENEZIA – VERONA | domenica ore 15:00

Con l’arrivo di Zenga come nuovo allenatore al posto di Vecchi, il Venezia cambierà stile di gioco. Se Vecchi aveva provato a portare avanti senza successo il 3-5-2 di Pippo Inzaghi che tante soddisfazioni aveva dato l’anno passato, il nuovo allenatore pare intenzionato a dare una maggiore vocazione offensiva alla sua squadra. In avanti dovrebbero giocare Di Mariano, Litteri e Citro: mancherà un vero e proprio attaccante centrale, si punterà sulle verticalizzazioni e sulla velocità dei tre.

Il Verona aveva iniziato il campionato alla grande con quattro vittorie (una delle quali a tavolino) e un pareggio, poi però è calato improvvisamente e ha perso contro Salernitana e Lecce senza nemmeno riuscire a segnare gol. L’allenatore Grosso ha a disposizione una squadra molto forte, e dovrebbe quanto meno tornare a fare gol con il 4-3-3 in cui Di Carmine sarà il titolare e Pazzini partirà dalla panchina.

Il pronostico

Grosso ha l’imbarazzo della scelta in tutti i reparti perché ha una rosa ampia e di qualità, il Venezia però anche per via del cambio di allenatore potrebbe giocare con grande intensità e provare ad approfittare del periodo comunque difficile degli avversari. Non è da escludere un pareggio con gol.

Le probabili formazioni di Venezia-Verona

VENEZIA (4-3-3): Lezzerini; Coppolaro, Modolo, Domizzi, Garofalo; Falzerano, Bentivoglio, Pinato; Di Mariano, Litteri, Citro.
VERONA (4-3-3): Silvestri; Crescenzi, Marrone, Caracciolo, Eguelfi; Henderson, Dawidowicz, Colombatto; Ragusa, Di Carmine, Laribi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

LECCE – PALERMO | domenica ore 21:00

Il neopromosso Lecce sta stupendo: sulla forza dell’attacco non c’erano dubbi (dopo il Foggia è la squadra che ha fatto più gol), che però avesse dodici punti dopo sei partite non era affatto scontato, anzi. E così questa partita contro il Palermo ha il sapore di una sfida promozione, almeno per il momento, visto che si affidano due squadre vicinissime alla prime du in classifica.

Il Palermo ha già cambiato allenatore, il presidente Zamparini non si smentisce mai: è stato esonerato Tedino, che l’anno scorso era stato fatto fuori prima dei playoff per dare spazio a Stellone, adesso richiamato in panchina. La prima vittoria contro il Crotone ha dato ragione a Zamparini, ma prima della brutta sconfitta contro il Brescia in casa, il Palermo aveva comunque vinto due partite.

Quella rosanero è una squadra molto forte soprattutto in attacco, dove ha a disposizione Falletti, Nestorovski, Trajkovski, Moreo, Embalo e Puscas. Stellone rispetto a Tedino sta provando ad assecondare maggiormente la vocazione offensiva di questa squadra.

Il pronostico

E così visto che si affrontano due attacchi molto competitivi non dovrebbe mancare lo spettacolo, con tutte e due le squadre in gol almeno una volta.

Le probabili formazioni di Lecce-Palermo

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Bovo, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Tabanelli, Arrigoni; Mancosu; Falco, Palombi.
PALERMO (3-4-1-2): Brignoli; Struna, Bellusci, Rajkovic; Rispoli, Jajalo, Haas, Mazzotta; Trajkovski; Nestorovski, Puscas.

PROBABILE RISULTATO: 2-1