Mondiale 2018: Danimarca-Francia (martedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Danimarca-Francia si gioca alle 16:00 e mette in palio il primo posto del gruppo C del Mondiale 2018: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

DANIMARCA – FRANCIA | martedì ore 16:00

La Francia grazie alle vittorie ottenute su Australia e Perù è già sicura della qualificazione agli ottavi di finale, al contrario della Danimarca che però può ancora soffiarle il primo posto.

Le partite precedenti

La Francia ha vinto le prime due partite del girone senza entusiasmare più di tanto. Soprattutto nella prima partita contro l’Australia, la Francia è stata fortunata. Nel primo tempo ha giocato male non riuscendo a creare occasioni da gol. Nella ripresa ha trovato il gol del vantaggio solo grazie a un calcio di rigore assegnato con l’ausilio del VAR, ma si è fatta subito rimontare con un altro calcio di rigore, causato da un ingenuo quanto inutile fallo di mano di Umtiti. La partita è stata poi decisa da un autogol di Aziz Behich, che cercava di fermare Paul Pogba e ha scavalcato Mathew Ryan con un pallonetto, che ha oltrepassato la linea di porta di pochi centimetri. Una situazione difficile da valutare a occhio nudo, tanto che è stato necessario l’aiuto della goal line technology.

Contro il Perù la Francia è stata più convincente soprattutto nel primo tempo. Il commissario tecnico Deschamps ha fatto dei cambi tattici che hanno giovato al rendimento della squadra. Con il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1 parecchi calciatori hanno fatto meglio rispetto alla prima partita, in particolare Pogba a centrocampo e Mbappé in attacco. In fase di manovra spesso si ricorreva al lancio lungo per l’attaccante centrale Giroud, che con le sue sponde metteva in azione i trequartisti e il compagno d’attacco Griezmann. Nel secondo tempo il Perù ha fatto meglio, ma la vittoria della Francia è stata tutto sommato meritata.

La Danimarca si ritrova con quattro punti in classifica dopo le prime due giornate del gruppo C, forse più di quanti ne avrebbe meritati. In particolare nella prima partita contro il Perù, la Danimarca è stata molto fortunata: ha rischiato di trovarsi in svantaggio già alla fine del primo tempo, quando Christian Cueva ha sbagliato un calcio di rigore. Scampato il pericolo, la squadra allenata da Age Hareide ha segnato il gol del vantaggio all’inizio del secondo tempo con Yussuf Poulsen, ma poi è stata messa ancora in difficoltà e ha evitato il pareggio solo grazie alle parate di Kasper Schmeichel.

Contro l’Australia, la Danimarca è passata subito in vantaggio grazie a un bel gol di Eriksen, ma non è stata capace di amministrare l’uno a zero facendosi rimontare già nel primo tempo a causa di un calcio di rigore di Jedinak. Nel secondo tempo l’Australia ha provato ad attaccare, con scarsi risultati, mentre la Danimarca ha sfiorato in un paio di occasioni il gol che avrebbe dato la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale.

La situazione di classifica

Una qualificazione che per la Danimarca appare soltato rimandata. Potrebbero anche bastare i quattro punti attuali in classifica, visto che nell’ultima giornata del gruppo C non è detto che l’Australia riuscirà a battere il Perù. Alla Danimarca per non dipendere dal risultato dell’altra partita basterebbe anche un pareggio, che allo stesso tempo darebbe alla Francia la sicurezza del primo posto. In caso di sconfitta della Danimarca e contemporanea vittoria dell’Australia, a decidere la qualificazione sarebbe la differenza reti e in caso di ulteriore parità il numero di gol segnati.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico della Danimarca Hareide dovrà fare ancora a meno dell’infortunato Kvist, che sarà sostituito anche in questa terza partita del gruppo come in quella precedente con l’Australia da Schone. Non ci sarà in attacco lo squalificato Poulsen, che verrà probabilmente sostituito da Braithwaite. Ammonito nella partita contro l’Australia e per questo motivo diffidato, l’allenatore della Danimarca potrebbe tenere a riposo anche Pione Sisto. In porta confermato Schmeichel, i difensori saranno Dalsgaard, Kjaer, Christensen e Stryger Larsen.

Dall’altra parte Deschamps potrebbe fare addirittura sei cambi rispetto all’ultima partita. Con la qualificazione al sicuro, il commissario tecnico non dovrebbe rischiare i diffidati che sono Tolisso, Matuidi e Pogba. Con tutti questi centrocampisti a rischio squalifica, il modulo dovrebbe essere di nuovo il 4-2-3-1 con Nzonzi schierato al fianco di Kanté. Potrebbe cambiare anche il portiere, con Mandanda al posto di Lloris. In difesa potrebbe rivedersi Sidibé, mentre Kimpembe potrebbe sostituire Umtiti. In attacco con Griezmann e Giroud ci saranno probabilmente Dembélé e Lemar.

I pronostici

La Francia finora pur non entusiasmando ha sempre vinto e ha dimostrato di avere un attacco di livello altissimo. In questa partita Deschamps farà parecchi cambi, ma la formazione titolare sarà comunque più competitiva di quella danese, che pure sarà priva di due o tre titolari. Il pareggio starebbe bene a tutte e due le squadre: la Francia confermerebbe il primo posto e la Danimarca otterrebbe la qualificazione agli ottavi di finale. Il segno “X” non sorprenderebbe più di tanto, ma la Francia ha troppo talento in più e alla fine la Danimarca potrebbe passare il turno anche in caso di sconfitta.

Le probabili formazioni di Danimarca-Francia

DANIMARCA (4-3-3): Schmeichel; Dalsgaard, Kjaer, Christensen, Stryger Larsen; Schone, Delaney, Eriksen; Dolberg, Braithwaite, Jorgensen.
FRANCIA (4-2-3-1): Mandanda; Sidibé, Varane, Kimpembe, Hernandez; Kanté, Nzonzi; Dembélé, Griezmann, Lemar; Giroud.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.86, planetwin365)