Russian Premier League: Ufa-Rostov, CSKA Mosca-Spartak Mosca e Anzhi Makhachkala-Dinamo Mosca (sabato)

Russian League

Sesta giornata del massimo campionato russo. Analizziamo tutte e tre le partite in programma sabato.

UFA – ROSTOV | sabato ore 14:00

Dopo aver ottenuto una rocambolesca vittoria per 3-2 ai danni dell’Akhmat Grozny, l’Ufa è tornato alle proprie abitudini e ha pareggiato per 0-0 contro l’Amkar Perm, salendo a quota ventisei “under” negli ultimi trentuno incontri di campionato, ovviamente considerando anche la scorsa stagione. Il 3-5-2 utilizzato da Sergey Semak lascia poco spazio allo spettacolo: attenzione alla fase difensiva, densità in mezzo al campo e organizzazione tattica sono le principali caratteristiche esibite da Pavel Alikin e compagni, verosimilmente pronti a essere protagonisti di un’altra partita noiosa nelle prossime ore, anche perché si apprestano ad affrontare il Rostov, penalizzato in attacco dalle precarie condizioni fisiche di Aleksandr Bukharov, esperto centravanti di buon livello, che è stato costretto a saltare le ultime tre partite.

Probabili formazioni:
UFA: Belenov, Tabidze, Alikin, Nikitin, Sukhov, Zaseev, Paurevic, Stotskiy, Jokic, Fatai, Sly.
ROSTOV: Pesjakov, Parshivlyuk, Ingason, Wilusz, Mevlja, Ustinov, Kalachev, Gatcan, Mogilevets, Zuev, Dyadyun.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.42, Bet365)

CSKA MOSCA – SPARTAK MOSCA | sabato ore 16:30

I successi ottenuti nel recente turno infrasettimanale hanno ridato un po’ di serenità a queste due squadre, che hanno esibito un rendimento altalenante nella fase iniziale della Russian Premier League 2017-2018 e stanno per sfidarsi in un derby molto sentito. Con il passare dei minuti, il CSKA – finora protagonista di un mercato estivo non esaltante – dovrebbe iniziare almeno inconsciamente a pensare al match in programma martedì prossimo contro gli Young Boys di Berna, valido per l’andata dei playoff di Champions. Lo Spartak non potrà essere deconcentrato: la squadra allenata da Massimo Carrera, peraltro, è sempre più ambiziosa, come dimostrato dal recente arrivo di Mario Pasalic e dalla trattativa con il Valencia per acquistare Ezequiel Garay.

Probabili formazioni:
CSKA MOSCA: Pomazun, A. Berezutski, Vasin, V. Berezutski, Fernandes, Dzagoev, Wernbloom, Golovin, Schennikov, Vitinho, Olanare.
SPARTAK MOSCA: Selikhov, Eshchenko, Bocchetti, Jikia, Kombarov, Samedov, Glushakov, Pasalic, Promes, Popov, Zé Luis.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 SECONDO TEMPO (1.44, Bet365)
SQUADRA OSPITE A SEGNO NEL SECONDO TEMPO (1.73, GoldBet)
ANZHI MAKHACHKALA – DINAMO MOSCA | sabato ore 19:00

L’Anzhi Makhachkala è reduce da tre sconfitte consecutive e, più in generale, ha perso quattro dei cinque match disputati in questo campionato, durante il quale ha finora ha segnato appena due reti. La rosa a disposizione di Aleksandr Grigoryan è composta da calciatori non straordinari dal punto di vista tecnico, perciò il fatto che i gol all’attivo siano così pochi non sorprende più di tanto. La Dinamo Mosca si sta rivelando troppo altalenante: ha ottenuto un bel pareggio in rimonta nel derby contro lo Spartak e un successo convincente sull’Amkar Perm, ma è stata battuta da Ural Ekaterinburg, Akhmat Grozny e Rostov: i problemi fisici di Aleksey Ionov, talentuoso esterno offensivo, rappresentano un problema per lo sviluppo della fase di possesso palla. “Under” da provare, considerando anche che la partita è delicatissima: chi dovesse perdere, si troverebbe in seria difficoltà.

Probabili formazioni:
ANZHI MAKHACHKALA: Solosin, Musalov, Bryzgalov, Phibel, Poluyakhtov, Afonin, Danchenko, Katsaev, Mamtov, Yakovlev, Markelov.
DINAMO MOSCA: Shunin, Kozlov, Holmen, Sunjic, Terekhov, Zotov, Sow, Wanderson, Panchenko, Tashaev, Beqiraj.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.52, Paddy Power)