Serie A: Palermo-Genoa, Sampdoria-Chievo e Torino-Napoli (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

In questo post trovate le ultime notizie, le probabili formazioni e i pronostici sulle altre tre partite di Serie A in programma domenica pomeriggio alle 15.

PALERMO – GENOA | domenica ore 15:00

Il Genoa nell’ultimo turno è finalmente tornato alla vittoria – dopo una serie di sette partite con un pareggio e sei sconfitte – e sono stati tre punti molto importanti per una salvezza che altrimenti sarebbe stata a serio rischio viste le contemporanee vittorie di Empoli e Crotone. I cinque punti di vantaggio sulla terzultima in classifica sono un margine abbastanza rassicurante a tre giornate dalla conclusione del campionato, anche perché il Genoa è in vantaggio negli scontri diretti col Crotone e si salverebbe anche in caso di arrivo a pari merito. Per evitare però qualsiasi preoccupazione nelle ultime due giornate, il Genoa proverà a chiudere i conti già in questa giornata di campionato anche perché ha la partita sulla carta più facile delle tre che dovrà ancora giocare da qui alla fine, contro il Palermo già retrocesso aritmeticamente in Serie B dopo i risultati dell’ultima giornata.

Da quando è tornato Juric al posto di Mandorlini, il Genoa pur confermandosi una squadra con parecchi problemi soprattutto a livello difensivo è quanto meno tornato a giocare con agonismo mettendo in campo un po’ di carattere, che in questo girone di ritorno era del tutto mancato e i risultati negativi ne erano stati la conferma. La società ha come al solito smantellato la squadra, stavolta nel corso del calciomercato invernale e non in quello estivo, pensando di avere già centrato la salvezza che invece è stata più complicata perché Empoli e Crotone hanno migliorato il proprio rendimento nelle ultime giornate. Le cessioni di Pavoletti e Rincon più l’infortunio di Perin e la squalifica a Izzo hanno indebolito la squadra che aveva perso anche motivazioni, né il cambio di allenatore era bastato per dare una scossa ai calciatori. La vittoria sull’Inter ha riportato un po’ di sereno e contro un Palermo demoralizzato e già retrocesso, il Genoa dovrebbe trovare quei tre punti che sarebbero decisivi per la salvezza.

Juric ritrova dalla squalifica Laxalt, uno dei pochi a salvarsi in questa stagione, e col ritorno in condizioni fisiche accettabili di Veloso e l’inserimento di Cataldi e Rigoni a centrocampo la squadra è tornata a disporre di un centrocampo valido sia a livello di intensità che di tecnica: potrebbe bastare per avere ragione della seconda peggiore squadra del campionato dopo il Pescara.

La vittoria del Genoa è a quota 1.64 su GoldBet che farà vedere la partita in diretta streaming agli utenti registrati al sito e con un conto attivo.

Probabili formazioni
PALERMO: Fulignati, Cionek, Goldaniga, Andjelkovic, Rispoli, Bruno Henrique, Gazzi, Chochev, Aleesami, Diamanti, Nestorovski.
GENOA: Lamanna, Biraschi, Gentiletti, Munoz, Lazovic, Veloso, Rigoni, Cataldi, Laxalt, Pandev, Palladino.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.64, GoldBet)
X2 + OVER 1.5 (1.41, GoldBet)
MULTIGOL 1-3 SQUADRA OSPITE (1.25, GoldBet)




SAMPDORIA – CHIEVO | domenica ore 15:00

La Sampdoria nell’ultimo periodo è andata incontro ad un rilassamento abbastanza preventivabile: priva di particolari motivazioni di classifica, dopo avere vinto sei partite in nove giornate di campionato tra fine gennaio e inizio aprile, con il culmine rappresentato dal secondo successo nel derby contro il Genoa, la Sampdoria ha poi ottenuto solo due punti nelle ultime cinque giornate, in cui ha comunque confermato la sua forza offensiva riuscendo sempre ad andare in gol. E pensare che se la squadra non si fosse rilassata in questo periodo, visto il calo netto di Milan, Inter e Fiorentina, avrebbe potuto addirittura lottare per il sesto posto e per la relativa qualificazione ai preliminari di Europa League. Ormai è troppo tardi per rifarsi, ma Giampaolo e i calciatori vorranno mettere fine a questa serie di partite senza vittorie e l’occasione questa domenica sembra essere quella giusta, visto che la Sampdoria giocherà in casa contro un’altra squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato, il Chievo, priva tra l’altro di parecchi titolari, in particolare lo squalificato Birsa.

Il Chievo – che è la squadra che ha schierato i giocatori con l’età media più alta in questo campionato, 31 anni e 155 giorni – nel girone di ritorno ha accusato un po’ di stanchezza e non è riuscito a ripetere il rendimento dell’andata: poco male, visto che l’obiettivo stagionale, quello della salvezza, era stato raggiungo già a gennaio. A questo punto Maran continuerà a chiedere la solita massima professionalità ai suoi calciatori, fermo restando che la Sampdoria giocando in casa avrà più motivazioni. C’è però nel Chievo un giocatore che vorrà al più presto raggiungere un traguardo importante: si tratta dell’attaccante trentottenne Pellissier (nove gol finora), che potrebbe raggiungere la doppia cifra in un campionato per la prima volta dalla stagione 2010/11, sarebbe il gol numero 108 in carriera in Serie A.

Per quanto riguarda la Sampdoria come probabile marcatore occhio a Schick, che escludendo la partita contro la Lazio in cui è stato sostituito dopo pochi minuti per l’espulsione di Skriniar, ha segnato quattro gol nelle ultime cinque partite.

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Puggioni, Bereszynski, Silvestre, Regini, Dodo, Barreto, Torreira, Praet, Fernandes, Quagliarella, Schick.
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Gamberini, Cesar, Gobbi, Castro, Radovanovic, Bastien, De Guzman, Inglese, Pellissier.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.78, GoldBet)
OVER 2.5 (1.56, GoldBet)
GOL (1.52, GoldBet)
PELLISSIER MARCATORE (3.50, GoldBet)
SCHICK MARCATORE (2.00, GoldBet)
TORINO – NAPOLI | domenica ore 15:00

Questa terzultima giornata di campionato sarà molto importante per capire se il Napoli riuscirà a superare o meno la Roma al secondo posto della classifica. Le partite delle ultime due giornate sono sulla carta abbastanza abbordabili sia per la Roma che per il Napoli, quelle più difficili si giocano proprio in questo weekend e il compito più delicato spetta ai giallorossi che giocheranno in casa contro la Juventus, decisa a conquistare quanto meno un pareggio che le permetterebbe di confermarsi campione d’Italia per la sesta volta consecutiva.

Il Napoli giocherà prima della Roma e dovrà essere bravo a mettere pressione agli avversari vincendo questa trasferta contro il Torino, ma non sarà una passeggiata. La squadra allenata da Mihajlovic sta giocando un buon finale di stagione e nello scorso turno era quasi riuscito a battere la Juventus finalista di Champions League, raggiunto solo all’ultimo minuto pur giocando parte del secondo tempo in dieci contro undici per l’espulsione di Acquah. Il Torino è imbattuto da nove giornate in casa (tre vittorie, sei pareggi) dove è rimasto sotto nel punteggio solo per 163 minuti, più solamente di Fiorentina e Juventus. La difesa del Napoli inoltre dovrà fare i conti con un attacco molto forte: il Torino – escludendo i calci di rigore – è la squadra più prolifica di questo campionato su palla inattiva (18 gol) e schiererà Belotti deciso ad approfittare dell’infortunio di Dzeko per avvicinarlo nella classifica capocannoniere dove al momento ha due gol di ritardo.

Allo stesso tempo va detto però che il Napoli ha vinto nove delle ultime undici trasferte di Serie A (due pareggi), nelle ultime cinque giornate di campionato è la squadra che ha conquistato più punti (13 sui 15 disponibili) e più in generale nel 2017 – Atalanta a parte – non ha mai sbagliato una partita, perdendo solo contro Juventus e Real Madrid che saranno le due squadre finaliste di Champions League. La squadra allenata da Sarri è se possibile migliorata sul piano del gioco offensivo nel corso degli ultimi mesi, e in questa partita è favorita anche dalle maggiori motivazioni rispetto al Torino: c’è in palio il secondo posto, che permetterebbe di evitare gli insidiosi preliminari di Champions League di agosto, dando la qualificazione diretta alla fase a gironi. La vittoria del Napoli è da provare, fermo restando che un gol subito da Reina va forse messo in conto: la fase difensiva deve ancora migliorare, e il gol subito all’ultimo minuto di gioco contro il Cagliari ha confermato che da questo punto di vista il Napoli deve ancora crescere per essere al livello delle migliori squadre d’Europa.

Probabili formazioni
TORINO: Hart, Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro, Benassi, Baselli, Falque, Ljajic, Boyè, Belotti.
NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne.

PROBABILE RISULTATO: 2-3
2 (1.56, GoldBet)
OVER 2.5 (1.30, GoldBet)
GOL (1.40, GoldBet)