Liga: Real Madrid-Espanyol e Deportivo La Coruna-Alavés (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le analisi, le probabili formazioni e le cose da sapere di Real Madrid-Espanyol e Deportivo La Coruna-Alavés, le due partite che si giocano sabato pomeriggio nella Liga spagnola.

REAL MADRID – ESPANYOL | sabato ore 16:15

Dopo l’inequivocabile dimostrazione di forza nella partita di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Napoli, finita 3-1 mercoledì scorso, il Real Madrid giocherà già sabato pomeriggio una partita di campionato in casa, contro l’Espanyol. Non ci sono quindi stati molti giorni di riposo, dopo il Napoli, perché per il Real comincia un periodo piuttosto fitto di impegni: mercoledì prossimo a Valencia giocherà una delle due partite che deve ancora recuperare (l’altra è contro il Celta Vigo, ma ancora non c’è una data prevista).

I rischi legati a questa partita, per il Real, sono quindi principalmente legati alla possibile stanchezza di alcuni giocatori, ma anche all’assenza di alcuni titolari. Non sono stati convocati Navas, Ramos, Modric né Benzema, per ragioni di turnover apertamente riconosciute in conferenza stampa da Zidane, che ha preannunciato la presenza da titolare per Morata e l’idea di far giocare qualche minuto anche al rientrante Bale, alla sua prima convocazione dopo il lungo infortunio alla caviglia.

Le cosiddette “riserve” del Real Madrid, come segnalato in altre occasioni, hanno ampiamente dimostrato nel corso di questa stagione di essere in grado di non far rimpiangere i titolari. Benzema, peraltro, non sta di certo disputando la sua migliore stagione da quando è al Real. E quindi le possibilità per il Real Madrid di ottenere comunque i tre punti in questo turno di campionato restano altissime. Semmai sarà più complicato segnarne moltissimi a Diego Lopez, ex Real Madrid e tra i portieri più in forma del campionato. La settimana scorsa l’Espanyol ha perso 2-1 in casa contro la Real Sociedad, ma Diego Lopez è stato tra i migliori in campo e la principale ragione per cui l’Espanyol non ne ha subiti di più.

Però aveva giocato un buon primo tempo, la squadra allenata da Quique Sánchez Flores, e considerando le assenze nella difesa del Real – forse l’unico reparto privo di riserve all’altezza dei titolari – le chance di segnare almeno un gol appaiono piuttosto alte. È anche una partita tradizionalmente molto “animata” in campo: nelle ultime cinque partite di campionato che hanno giocato contro, dal 2015 a oggi, ci sono stati di media oltre cinque cartellini a partita.

Le probabili formazioni:
REAL MADRID: Casilla; Carvajal, Pepe, Nacho Fernandez, Marcelo; Casemiro, Kroos, Kovacic; Ronaldo, Lucas Vazquez, Morata.
ESPANYOL: Diego Lopez; Diego Reyes, David Lopez, Oscar Duarte, Aaron Martin; Fuego, Diop; Jurado, Juan Antonio Reyes, Hernan Perez; Gerard Moreno.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 + OVER (1.50, Betfair)
OVER 4,5 CARTELLINI (1.72, Bet365)
MORATA MARCATORE (1.85, SNAI)
1X + GOL (2.25, Betfair)




 

DEPORTIVO LA CORUNA – ALAVÉS | sabato ore 18:30

L’Alavés, una delle più apprezzate “nuove” squadre della Liga spagnola, nonché prossima finalista della Coppa del Re, viene da un turno di campionato disastroso proprio contro il suo futuro avversario in finale. La sconfitta per 6-0 in casa contro il Barcellona ha evidenziato alcune fragilità nell’unico reparto che era comunemente ritenuto poco vulnerabile nella squadra allenata da Mauricio Pellegrino. Nella partita della ventitreesima giornata giocherà una trasferta non facile allo stadio “Riazor”, dove il Deportivo La Coruna non perde una partita da novembre scorso (3-2 contro il Siviglia).

Pur avendo come obiettivo soltanto la salvezza anche quest’anno, la squadra allenata dal basco ex Eibar Gaizka Garitano sta mostrando una certa vitalità. Nel turno di campionato scorso, approfittando degli avvii di partita notoriamente passivi dell’avversario, il Deportivo – grazie a un gran tiro del trequartista turco Emre Colak – era riuscito a concludere il primo tempo meritatamente in vantaggio in uno dei tre o quattro stadi più difficili di tutta la Spagna: al “San Mamés” contro l’Athletic Bilbao. Poi l’Athletic, come già successo in altre occasioni in questa stagione, ha cominciato ad attaccare con maggiore insistenza e ha girato la partita a suo favore nel secondo tempo.

L’ipotesi meno rischiosa è che entrambe le squadre, in una partita in cui un punto andrebbe benissimo a entrambe, possano cercare di fare leva soprattutto sulle qualità del loro miglior reparto: la difesa. Per una lesione a un bicipite femorale, tra l’altro, all’Alavés mancherà anche stavolta Edgar Méndez, centrocampista offensivo la cui assenza contro il Barcellona si è fatta sentire abbastanza.

Le probabili formazioni:
DEPORTIVO LA CORUNA: Tyton; Juanfran Moreno, Arribas, Sidnei, Luisinho; Guilherme, Borges; Emre Colak, Bruno Gama (o Carles Gil), Kakuta; Andone.
ALAVÉS: Pacheco; Femenia, Laguardia, Feddal, Theo Hernandez; Marcos Llorente, Manu Garcia; Camarasa, Toquero, Ibai Gomez; Deyverson.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.60, SNAI ed Eurobet)