Serie A: Lazio-Roma, Pescara-Cagliari, Sampdoria-Torino e Sassuolo-Empoli (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le cinque partite di Serie A in programma domenica alle 15.

Novità: la partita tra Lazio e Roma sarà visibile in diretta streaming su SNAI (solo per i registrati con un conto attivo).

LAZIO – ROMA | domenica ore 15:00

Mai negli ultimi anni il derby tra Lazio e Roma ha visto tutte e due le squadre così in alto in classifica, motivo per cui questa partita assume ancora più valore: la squadra allenata da Spalletti ha al momento un punto in più di quella di Simone Inzaghi, che con una vittoria otterrebbe anche il sorpasso in classifica.

C’è stata nel corso della settimana una notizia che potrebbe influire parecchio sull’andamento della partita, e cioè l’infortunio di Salah che ha chiuso il 2016 in anticipo e sarà costretto a saltare il derby. Salah è il giocatore della Serie A che ha creato più occasioni per i compagni in questa stagione (44) e ha già all’attivo ben otto gol, la sua assenza diminuisce non di poco il potenziale offensivo dei giallorossi che diventeranno inevitabilmente più prevedibili nella manovra offensiva, e anche meno veloci. All’assenza di Salah vanno ad aggiungersi le precarie condizioni fisiche di El Shaarawy, che potrà al massimo giocare solo uno spezzone di gara. Per non cambiare schema, l’allenatore Spalletti dovrebbe promuovere titolare Iturbe, che pur avendo già segnato in un derby in passato, non è mai stato convincente in questa stagione, motivo per cui resterà inizialmente in panchina. Spalletti ha intenzione di schierare tre difensori centrali (Manolas, Fazio e Rudiger) per dare maggiore solidità a una difesa che continua a essere il punto debole di questa squadra, capace di subire nell’ultimo turno due gol in casa dal Pescara. Nel 3-4-2-1 ci saranno Emerson e Bruno Peres sulle fasce, sulla mediana agiranno Strootman e De Rossi, con Perotti e Nainggolan sulla trequarti alle spalle di Dzeko, che non aveva mai iniziato una stagione di Bundesliga, Premier League o Serie A segnando ben 12 gol nelle prime 14 giornate.

La Roma giocando così avrà una maggiore attenzione alla fase difensiva, non è detto che basti per non subire gol, anzi è molto probabile che la Lazio con il suo grande potenziale offensivo riesca a battere Szczesny almeno una volta, ma visti questi presupposti e la delicatezza della partita sarà forse più complicato vedere parecchi gol, come spesso accaduto nelle partite dei giallorossi in questa stagione. Anche perché nella Lazio dovrebbe tornare titolare dopo l’infortunio il difensore più forte a disposizione di Inzaghi, l’olandese De Vrij, con il quale la squadra ha mantenuto la porta inviolata in tre occasioni (senza, nelle ultime sei partite, c’è riuscita solo domenica scorsa contro il Palermo).

Sarà una partita probabilmente equilibrata, e sarà difficile vedere una delle due squadre trionfare con più gol di vantaggio: se accadrà, a quel punto sarà molto probabile almeno una espulsione. Dal 1994/95, il derby di Roma è la partita che ha visto più espulsioni: 30, 18 per la Lazio e 12 per la Roma: può essere un’idea giocare sia il pareggio che l’espulsione, almeno uno dei due esiti pronosticati dovrebbe verificarsi.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.53 su SNAI che farà vedere la partita in diretta straming agli utenti registrati al sito e con un conto attivo.

Probabili formazioni
LAZIO: Marchetti, Basta, De Vrij, Wallace, Biglia, Milinkovic-Savic, Parolo, Lulic, Felipe Anderson, Immobile, Keita.
ROMA: Szczesny, Bruno Peres, Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson, Strootman, De Rossi, Nainggolan, Perotti, Dzeko.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.53, SNAI)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.50, SNAI)
X (3.40, SNAI)
ESPULSIONE SI (2.40, SNAI)




PESCARA – CAGLIARI | domenica ore 15:00

Il Cagliari grazie alla vittoria ottenuta nell’ultimo turno sull’Udinese ha aumentato a dodici i punti di vantaggio sulla zona retrocessione, rappresentata proprio dalla terzultima posizione del Pescara, avversaria di questo turno. Nonostante il vantaggio in classifica sia cospicuo, il Cagliari non si senta ancora al sicuro e in settimana ha snobbato l’impegno di Coppa Italia non convocando nove calciatori solitamente titolari, tenendoli a riposo proprio in vista di questa importante sfida che in caso di risultato positivo metterebbe la definitiva ipoteca sulla salvezza.

In teoria questa è una partita più importante per il Pescara, alla disperata ricerca di una vittoria per riaprire il discorso salvezza: l’Empoli quartultimo è del resto distante appena tre punti e non è che se la passi benissimo. Il problema è che la squadra allenata da Oddo sul campo non ha ancora mai vinto in stagione, gli unici tre punti sono arrivati a tavolino contro il Sassuolo. Il Pescara, esclusa quella vittoria, è la squadra che ha fatto meno punti in campionato, e in casa ha il peggiore rendimento (tre punti) dopo il Palermo.

La speranza del Pescara è che il Cagliari prosegua con la sua serie negativa in trasferta, dove finora ha perso sei partite su sette. Il Cagliari ha però una formazione titolare di maggiore qualità, soprattutto in attacco: come confermato dal fatto che è la squadra con la più alta percentuale di tiri nello specchio. Farias, Borriello e Sau, con gli ultimi due che curiosamente hanno segnato una doppietta nell’ultima partita di Serie A giocata contro il Pescara, sono molto più incisivi di Pepe e Caprari, il vero limite del Pescara in questa prima parte di campionato è stata la scarsa efficacia in zona gol dei suoi attaccanti.

Il Cagliari per tutti questi motivi parte favorito in una sfida da “gol”, visto che si affrontano due delle peggiori difese del campionato e che il Pescara sarà costretto a fare una partita d’attacco.

Probabili formazioni
PESCARA: Bizzarri, Zampano, Zuparic, Biraghi, Fornasier, Memushaj, Benali, Brugman, Cristante, Pepe, Caprari.
CAGLIARI: Storari, Bruno Alves, Ceppitelli, Isla, Pisacane, Padoin, Dessena, Di Gennaro, Farias, Borriello, Sau.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.60, SNAI)
X2 (1.53, SNAI)
SAMPDORIA – TORINO | domenica ore 15:00

Sampdoria-Torino potrebbe essere una delle partite più divertenti della domenica di Serie A, tra due squadre in forma che giocano un calcio offensivo e accomunate dal fatto di provare a mantenere sempre alta la linea di difesa, tanto che la Sampdoria è tra le squadre che fanno cadere più volte in fuorigioco le avversarie.

La Sampdoria grazie al suo atteggiamento tattico offensivo trova il gol da nove partite consecutive di campionato, il problema è che allo stesso tempo ha subito almeno un gol in dodici delle ultime tredici partite. Il Torino ha uno degli attacchi più forti del campionato, il tridente formato da Belotti, Iago Falque e Ljajic sta andando alla grande e infatti la squadra è sempre andata a segno nelle ultime nove giornate, con una media di 2.6 gol a partita. Per compiere il definitivo salto di qualità e potere ambire a un posto in Europa, il Torino dovrà migliorare il rendimento in trasferta, finora altalenante. Solo in due occasioni il Torino non ha subito gol in trasferta, l’ultima contro il Crotone in una sfida in cui la squadra allenata da Mihajlovic è stata abbastanza fortunata e favorita da alcune discutibili decisioni arbitrali.

Sampdoria e Torino sono tra le squadre che in media fanno più tiri in porta a partita, il Torino in particolare è la squadra che ha fatto finora più gol su azione, ben 24. I presupposti per una partita da “gol” ci sono tutti.

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Puggioni, Skriniar, Silvestre, Regini, Pereira, Barreto, Torreira, Linetty, Bruno Fernandes, Muriel, Quagliarella.
TORINO: Hart, Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca, Benassi, Valdifiori, Baselli, Belotti, Iago Falque, Ljajic.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.60, SNAI)
OVER 2.5 (1.75, SNAI)
SASSUOLO – EMPOLI | domenica ore 15:00

Il Sassuolo ha iniziato prima del previsto a raccogliere risultati positivi dopo l’eliminazione dall’Europa League, nel turno precedente infatti è riuscito a pareggiare su un campo difficile come quello del Napoli, dove ad esempio l’Inter venerdì sera è stato preso a pallate. In verità la squadra allenata da Di Francesco è stata parecchio fortunata a subire un solo gol nonostante le numerose occasioni concesse, e a segnare con Defrel alla prima occasione buona. Un po’ di fortuna non guasta, soprattutto dopo questa prima parte di stagione sfigata tra infortuni continui, partite perse a tavolino e rimonte impossibili subite, vedi quelle contro Rapid Vienna e Sampdoria.

La prima storica partecipazione all’Europa League ha influito in negativo sul rendimento della squadra allenata da Di Francesco, per diversi motivi. Il Sassuolo ha giocato già i preliminari nel mese di luglio e ha dovuto iniziare in anticipo la preparazione fisica. La maggiore parte dei calciatori in rosa non avevano esperienza a livello europeo, e gestire il doppio impegno con l’Europa League che si gioca di giovedì è molto difficile se si gioca con la formazione titolare. Il problema ulteriore è stato l’alto numero di calciatori infortunati, che ha spesso costretto Di Francesco a non potere fare un turn over mirato da una partita all’alta. Il Sassuolo ha una squadra in grado di fare molto meglio dell’attuale sedicesima posizione, per la quale pesa tra l’altro la partita persa a tavolino contro il Pescara, altro episodio che ha influito in negativo.

Il pareggio di Napoli è già servito a rialzare il morale della squadra, che ha ora la possibilità di tornare invincibile al “Mapei Stadium” – dove aveva vinto tutte e sette le prime partite ufficiali della stagione – battendo l’Empoli, squadra che continua ad avere enormi problemi in fase realizzativa (non è riuscito a segnare in undici partite di questa Serie A, record negativo nei cinque maggiori campionati europei) e che in settimana è stata eliminata nel quarto turno di Coppa Italia dal Cesena.

Probabili formazioni
SASSUOLO: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Magnanelli, Missiroli, Pellegrini, Ricci, Matri, Defrel.
EMPOLI: Skorupski, Pasqual, Costa, Bellusci, Zambelli, Croce, Saponara, Krunic, Dioussè, Maccarone, Marilungo.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.85, SNAI)