Euro 2016: Svizzera-Polonia (sabato)

Europei 2016
I pronostici sulle partite di calcio di Euro 2016

Il programma degli ottavi di finale inizia sabato alle 15: a Saint Etienne, la Svizzera – che ha chiuso il gruppo A al secondo posto – affronta la Polonia, seconda nel girone C.

SVIZZERA – POLONIA | sabato ore 15:00

 
Svizzera e Polonia si affronteranno sabato alle 15, allo Stade “Geoffroy Guichard” di Saint Etienne, in un match valido per gli ottavi di finale di Euro 2016 (la partita sarà trasmessa su Sky, non sulla Rai). La Svizzera si è piazzata al secondo posto del gruppo A, la Polonia al secondo posto del gruppo C.

Com’è andata la fase a gironi della Svizzera

La Svizzera ha chiuso il gruppo A al secondo posto, con cinque punti conquistati in tre partite. Ha esordito con un successo non troppo convincente sull’Albania, arrivato in un match in cui ha sbloccato il risultato dopo appena cinque minuti – quando Fabian Schar ha segnato di testa sugli sviluppi di un corner, sfruttando una pessima uscita di Etrit Berisha – e poi non ha saputo andare oltre, nonostante una lunga superiorità numerica. Questa, peraltro, è stata l’unica vittoria finora ottenuta dalla nazionale svizzera, che ha successivamente pareggiato per 1-1 contro la Romania – replicando con un bel gol di Admir Mehmedi a un calcio di rigore trasformato da Bogdan Stancu – e per 0-0 con la Francia.

Com’è andata la fase a gironi della Polonia

La Polonia si è piazzata in seconda posizione nel gruppo C: ha conquistato sette punti, esattamente come la Germania, che però ha avuto una miglior differenza reti. Il debutto della squadra allenata da Adam Nawalka a Euro 2016 è coinciso con una vittoria per 1-0 sull’Irlanda del Nord: decisiva una rete di Arkadiusz Milik, attaccante dell’Ajax, che è molto interessante e ha già attirato le attenzioni di numerosi club, ma nel match contro la Germania ha commesso un errore per lui inusuale, graziando Manuel Neuer e lasciando il match sullo 0-0, risultato poi rimasto tale fino al termine. La Polonia ha poi battuto di misura l’Ucraina, che – pur essendo ormai certa dell’eliminazione – ha disputato una buonissima partita, prima di arrendersi di fronte a un gol di Jakub Blaszczykowski.

Il modulo e i giocatori della Svizzera

Contro la Polonia, Vladimir Petkovic si affiderà in partenza a un 4-2-3-1, che però in fase di non possesso palla si trasformerà praticamente in un 4-5-1. Il portiere Yann Sommer sarà protetto una linea difensiva composta da Stephan Lichtsteiner, Fabian Schar, Johan Djourou e Ricardo Rodriguez: i due terzini sono tra i principali punti di forza della squadra e assicurano solitamente grande corsa, mentre i centrali puntano soprattutto sulla loro fisicità. I due mediani saranno Valon Behrami e Granit Xhaka, appena passato dal Borussia Moenchengladbach all’Arsenal per 45 milioni di euro. Sulla trequarti, spazio a Xherdan Shaqiri, Blerim Dzemaili e Admir Mehmedi: tutti e tre aiutano molto i centrocampisti, consentendo alla Svizzera di essere solida e di subire poche reti. L’assenza di un grande centravanti si fa sentire: per ricoprire quel ruolo, Haris Seferovic appare in vantaggio su Eren Derdiyok e Breel Embolo, che è un prospetto da seguire con attenzione, ma è ancora abbastanza inesperto.

Il modulo e i giocatori della Polonia

La Polonia si affida a un compatto 4-4-2. Anche negli ottavi di finale, Adam Nawalka dovrebbe schierare in porta Lukasz Fabianski al posto dell’acciaccato Wojciech Szczesny, che ha già saltato le ultime due partite della fase a gironi. La difesa sarà formata da Lukasz Piszczek, Kamil Gilk, Michal Pazdan e Artur Jedrzejczyk. A centrocampo, le fasce saranno occupate da Jakub Blaszczykowski – che è reduce da una stagione poco esaltante con la maglia della Fiorentina, ma ha esperienza ed è ancora importante per la propria nazionale, come ha confermato nei giorni scorsi – e Kamil Grosicki. In mezzo, Grzegorz Krychowiak – fortissimo mediano del Siviglia – sarà presumibilmente affiancato da Krzysztof Maczynski. La coppia d’attacco sarà composta da Robert Lewandowski – formidabile centravanti del Bayern Monaco, che però ha sorprendentemente concluso la fase a gironi di Euro 2016 senza segnare – e Arkadiusz Milik.

Che partita può uscirne

Tutte e due le squadre punteranno, come di consueto, su organizzazione tattica e solidità difensiva. Entrambe hanno finora totalizzato tre “under” in altrettante partite disputate in questi Campionati Europei, e il fatto che il prossimo match sia a eliminazione diretta le indurrà a scendere in campo con ancor più attenzione del solito.

La Svizzera è abituata a gestire il gioco per larghi tratti: in ogni incontro disputato nella fase a gironi, la formazione guidata da Petkovic ha avuto più possesso palla rispetto ai propri avversari. Una situazione simile dovrebbe verificarsi nel match contro la Polonia, che si preannuncia equilibrato e poco spettacolare.

L’arbitro sarà l’inglese Mark Clattenburg.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà tutte le scommesse singole su RisEsatto, Primo Marcatore (dell’incontro e squadra), Parziale/Finale, Tempo del primo goal e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se nella partita verrà segnato un goal entro il minuto 9:59 del primo tempo.

Probabili formazioni:
SVIZZERA: Sommer, Lichtsteiner, Schar, Djourou, Rodriguez, Behrami, Xhaka, Shaqiri, Dzemaili, Mehmedi, Seferovic.

POLONIA: Fabianski, Piszczek, Pazdan, Glik, Jedrzejczyk, Blaszczykowski, Krychowiak, Maczynski, Grosicki, Lewandowski, Milik.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (2.95, #)
UNDER (1.40, Paddy Power)
SQUADRA CON MAGGIOR POSSESSO PALLA: SVIZZERA (1.30, UNIBET)