Brasile-Messico, chi vince è prima nel gruppo A

BRASILE – MESSICO | martedì 17 ore 21

Il Brasile non ha giocato bene la prima partita del Mondiale contro la Croazia, ma ha vinto con due gol di scarto, e questo è un fatto positivo perché vuol dire la questa nazionale riesce a fare risultato anche nelle sue giornate non migliori. La vittoria contro la Croazia è arrivata quasi interamente per merito di Neymar, e del resto quando noi del veggente abbiamo presentato le squadre di questo mondiale lo abbiamo scritto chiaro e tondo: se il Brasile vincerà il Mondiale, sarà per merito di Neymar, e cioè se Neymar giocherà come ha fatto l’anno scorso nella Confederations Cup e non come col Barcellona nell’ultima stagione. A proposito di Confederations Cup, l’anno scorso il Brasile ha giocato con la seconda avversaria del girone A, il Messico.

L’ultimo precedente tra Brasile e Messico
Il Brasile l’anno scorso ha vinto 2-0 contro il Messico in Confederations Cup, ma se il Brasile ha la stessa formazione, il Messico ha cambiato parecchio. Prima di tutto il commissario tecnico non è più De la Torre ma Herrera, dei calciatori titolari un anno fa ne scenderanno in campo probabilmente solo tre e anche il modulo è cambiato.

Come gioca il “nuovo” Messico
La prima partita ha confermato le anticipazioni sul modulo del Messico. La tattica di base del Messico è infatti il 3-5-2, e nelle azioni d’attacco vengono spesso chiamati in causa i due esterni Layun e Aguilar, che per intenderci hanno gli stessi compiti di Asamoah e Lichtsteiner nella Juventus di Conte. Ci sono inoltre due attaccanti, uno fa il fantasista a tutto campo (Giovani dos Santos) mentre Peralta è quello che deve metterla dentro, e come pronosticato a quota 3.25 Peralta ha fatto gol contro il Camerun e sarà confermato titolare al posto del Chicharito Hernandez.

Funzionerà il 3-5-2 contro il Brasile?
La tattica del Messico potrebbe però favorire il Brasile. Molto dipenderà dalle prestazioni dei due esterni Layun e Aguilar, ma è molto probabile che i due resteranno bassi per aiutare i centrali esterni di difesa a contenere le giocate di Ramires (che giocherà forse al posto di Hulk) e soprattutto Neymar, che l’anno scorso al Messico ha fatto il primo gol nella sfida di Confederations Cup. Tenere i due esterni bassi sarebbe però un regalo al Brasile che contro la Croazia ha sofferto parecchio le posizioni laterali di Olic e Perisic. In fase difensiva poi i messicani hanno fatto rivedere anche contro il deludente Camerun le incertezze costate parecchi gol nel corso delle deludenti partite di qualificazione al Mondiale. Se il Messico non ha subito gol nella prima partita è stato soprattutto perché il Camerun ha giocato male.

I pronostici
Il Brasile ha dimostrato di essere forte anche sul piano caratteriale, passare in svantaggio su autogol nella prima partita di un Mondiale giocato in casa e assolutamente da vincere, poteva diventare una tragedia e creare ansie e paure. Così non è stato, la squadra ha creduto fin da subito di potere rimontare e questa è una notizia positiva per Scolari, come positiva è stata la prestazione nell’ultima partita di Oscar, che ha saltato l’uomo nell’uno contro uno spesso e volentieri nel corso della partita.

Né si può pensare che il Brasile non avrà rispetto del Messico o non lo temerà. Due anni fa nella finale delle Olimpiadi di calcio il Brasile fece questo errore e lo pagò a caro prezzo, perdendo la finale. Thiago Silva, Neymar, Oscar, Marcelo e Hulk erano in quella squadra che perse 2-1 con doppietta di Peralta, che sicuramente non sarà snobbato dallo stesso Thiago Silva e da David Luiz.

La vittoria del Brasile è a quota 1.32 su # che offre ai nuovi registrati 5€ gratis subito + un bonus del 50% sul primo deposito fino a 50€. In alternativa c’è il “no gol” a 1.66 su # che accredita sul conto un bonus di benvenuto del 200% del primo deposito fino a 30€.

Le promozioni dei bookmakers
# rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su risultato esatto, primo marcatore e parziale/finale se Hernandez farà un gol durante la partita.

# rimborserà invece le scommesse perdenti sul primo marcatore se il calciatore scelto come primo marcatore farà il secondo gol e non il primo della partita. Il veggente consiglia di puntare su Neymar primo marcatore.

Su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair c’è un bonus speciale per Brasile – Messico: piazzando una scommessa sul risultato esatto o esito primo tempo/finale, è previsto un rimborso fino a €25 nel caso non si vinca. Bisognerà prevedere, al di fuori della propria giocata, quale opzione si verificherà fra le cinque proposte:

– Neymar segna una doppietta.
– Entrambe le squadre segnano nel secondo tempo.
– Rigore Sì.
Giovani dos Santos segna durante l’incontro.
Primo gol dell’incontro segnato di testa.

Probabili formazioni
BRASILE: Julio César, Daniel Alves, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo, Luiz Gustavo, Paulinho, Oscar, Hulk, Neymar, Fred.
MESSICO: Ochoa; Héctor Moreno, Rafael Márquez, Francisco Javier Rodríguez; Paul Aguilar, Jose Juan Vázquez, Andrés Guardado, Héctor Herrera, Miguel Layún; Giovani Dos Santos, Oribe Peralta.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.33, #)
NO GOL (1.66, #)
NEYMAR PRIMO MARCATORE (4.00, #)